giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAttualitàAumentano Ici e addizionale
Il bilancio preventivo pareggia a quota 18,7 milioni. Lungo l’elenco delle opere. Ma l’assessore: «Sulla prima casa i cittadini verseranno meno»

Aumentano Ici e addizionale

L’imposta comunale sugli immobili e sui terreni edificabili crescerà nel 2007, salendo dal 6,5 per mille al 7. Si allarga però nel contempo la detrazione dell’Ici per la prima casa con un aumento del 25% passando da 154 euro a 192. «Secondo le proiezioni sviluppate dall’ufficio ragioneria – ha dichiarato l’assessore alle Finanze Antonio Roscioli nel corso del consiglio comunale dell’altra sera – l’effetto complessivo sarà di una riduzione di circa 80.000 euro dell’imposta pagata dai proprietari della prima casa che verseranno complessivamente 273.000 euro contro i 357.000 dell’anno precedente».Dai dati contabili risulta comunque confermato che per Lonato la principale entrata tributaria è costituita dall’Ici il cui gettito aumenta globalmente di circa 277.000 euro rispetto al 2006. Il bilancio di previsione 2007 chiude sui 18.753.104 euro considerano un incremento sia in entrata che in spesa di 800.000 euro relativi al maggior onere richiesto dalla realizzazione della nuova scuola materna. Un’opera che sarà finanziata in parte con l’emissione di buoni obbligazionari comunali (Boc). Ma non saranno i soli. Il 2007 vedrà al via anche il cantiere per il nuovo palasport che sarà collocato nell’area viola, proprio vicino all’attuale palestra e quindi all’interno della cittadella scolastica. Spesa prevista 2 milioni di euro e di questi il 50% sarà a carico della Provincia; 500.000 arriveranno sempre dai Boc. Inizio lavori entro l’autunno. Sono previsti anche interventi sul centro sportivo di Centenaro dove devono essere rifatte la gradinate per 50.000 euro. Interventi sono programmati per quanto concerne la viabilità: la riqualificazione di viale Roma 300.000 euro, via Tarello per 400.000, piazza Martiri della Libertà per 700.000. «Siamo di fronte ad un bilancio – precisa Roscioli – che è ispirato alla parsimonia e guarda con grande attenzione al contenimento delle spese. È stata ridotta del 3% quella corrente a favore degli investimenti che invece sono aumentati. Abbiamo dovuto tagliare del 10% i capitoli di spesa relativi ai lavori pubblici, al commercio, all’ecologia e viabilità».Anche le tariffe dell’imposta sulla pubblicità aumentano del 30% unitamente alla revisione in atto della concessione per la riscossione che porterà il gettito dell’imposta a 180.000 euro. Incremento delle aliquote dallo 0,2 allo 0,5% dell’addizionale Irpef il cui gettito passerà da 292.000 euro a 750.000. Sono in caduta libera i trasferimenti dallo Stato che si riducono a 91.000 euro e della Regione che si attestano a 170.000 che però sono ben compensati dagli arrivi della Provincia e dall’Ato per 382.000 euro. In totale saranno emessi comunque Boc per 2.400.000 euro: oltre 500.000 per il palasport, 800.000 per la materna, 1.100.000 per gli interventi su via Tarello e piazza Martiri. C’è anche un progetto. «Dalla fine di questa estate – spiega ancora Roscioli – abbiamo intenzione di procedere a un controllo aereofotogrammetrico di tutto il territorio lonatese portando così avanti una verifica seria e una rivalutazione commerciale degli immobili. Una battaglia contro l’evasione insomma. Un’operazione trasparente rispetto a quanto dichiarato al Catasto e quanto invece si riscontrerà…».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video