giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniCanottieri, un’estate intensa
Presentato il cartellone estivo della società. Il Golfo si conferma un palcoscenico per le manifestazioni. Via sabato prossimo con un meeting internazionale di nuoto

Canottieri, un’estate intensa

L’attività della Canottieri Garda di Salò inizierà sabato 16 aprile, ore 15, con la 10^ edizione del Meeting internazionale di nuoto nella piscina in località Due Pini. Oltre alla squadra di casa, gareggeranno le rappresentative di Croazia, Slovenia, Veneto, Verona e Trentino. Nel corso della manifestazione si svolgerà la sfida dei campioni. Parteciperanno Emiliano Brembilla (europeo 400 s.l. e bronzo ad Atene nella staffetta 4 x 200), Lorenzo Vismara (europeo 4 x 100 s.l.), Filippo Magnini (europeo 100 s.l., 4 x 100 e 4 x 200, bronzo ad Atene con Brembilla), Paolo Bossini (europeo 200 rana), Alessandro Calvi, Giacomo Vassanelli (europeo 4 x 100), Loris Facci, Marko Strahija, Kresimir Cac, Ivan Mladina, Renè Gusperti, Nicolò D’Andrea, Cristina Maccagnola, Gaia Mancabelli, Elisa Apostoli e la svizzera Carla Stampfli. Il direttore sportivo Mino Miniati ha invitato a tenere d’occhio la Apostoli, che ha appena conquistato tre ori ai tricolori giovanili, si è qualificata per gli europei e fa parte del «Progetto Pechino 2008» della Federazione. Il meeting è inserito nella due giorni dedicata a «Navigare nel gran mare della solidarietà». Sabato mattina, alle 9.30, convegno nel salone della Domus, a fianco del Duomo, sulla vela per i disabili, alle 21 spiedo nella residenza dell’Anffas, a Villa Zanardelli di Fasano. Il giorno successivo regata a Gargnano. Il nuoto ricomparirà a novembre, con una gara di propaganda, riservata ai bambini della provincia. Il presidente della Canottieri, Attilio Maroni, e il sindaco Giampiero Cipani hanno ricordato come Salò e il golfo siano un ambito territoriale ben attrezzato. Le regate hanno un palcoscenico naturale tra i più suggestivi. L’anno scorso è stato ultimato il porto, che consente di accogliere un centinaio di barche. «La società – ha ricordato Cipani – è attiva dal 1892, anno in cui ha organizzato il primo campionato di canottaggio. Inoltre svolge numerosi corsi di avviamento allo sport. Mi auguro che le gare del 2005 riscuotano lo stesso successo del passato». Giorgio Bolla, il vicepresidente, ha illustrato l’attività nei dettagli, spiegando come l’appuntamento clou sia il Trofeo Ecoservizi del 23 e 24 luglio, con un centinaio di imbarcazioni, delle classi Dolphin 81, Asso 99, Ufo 22, Fun, Crociera e Libera, considerata la Formula 1 del Garda. In un trionfo di spinnaker, i Libera si esibiranno anche in una prova spettacolare notturna: vincerà chi, in un determinato periodo di tempo, percorrerà il maggior numero di giri. Le stesse barche ritorneranno a fine agosto, in occasione della Festa dell’ospite e dell’H2O. In tale circostanza gli armatori italiani metteranno i loro Protagonist 7.50 a disposizione di equipaggi slovacchi. La Trevelica è la regata storica per eccellenza. La prima edizione si è svolta nel lontanissimo 1965. La novità è rappresentata da alcune gare originali, come la Veteran’s Cup di ferragosto, coi bambini che guarderanno i grandi muoversi a fatica sui piccoli Optimist. O le prove del campionato Dinghy, una deriva lunga tre metri e mezzo, nata nel 1913 e amata da Giorgio Falck, che pure disponeva di barche di alto livello. Poi le gare del Sailing Rally. «L’obiettivo è di creare occasioni di aggregazione e divertimento – ha detto il senatore Franco Tirelli -. Lo spirito non è agonistico, ma quello di condividere una passione e un’esperienza di festa, nel rispetto del fair play. Alcune di queste prove fanno parte del circuito Aido-Anto, istituito dai cinque circoli del lago. Mi auguro che prendano sempre più piede». Il canottaggio avrà spazio il 2 ottobre, col Trofeo Salvadori, sponsorizzato dalla Fonderia Regali: una gara promozionale sulla distanza di 500 metri, proprio dinanzi al lungolago. In passato, per gli «Agonali del remo», Gabriele D’Annunzio mise in palio la prestigiosa Coppa del liutaio, conservata nella sede della Canottieri. Alla illustrazione del calendario, nella splendida cornice del Bellerive, il ristorante-hotel gestito da Paolo Rossi, presidente degli albergatori della provincia di Brescia, hanno partecipato anche Marco Bonometti, delle Officine meccaniche rezzatesi, ex nuotatore, e Alberto Scaccabarozzi, amministratore delegato della Ecoservizi. Prima uscita per Rodolfo Bergamaschi, il socio della Canottieri diventato consigliere nazionale della Federazione.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video