sabato, Marzo 2, 2024
HomeManifestazioniCarta e tetrapak protagonisti del riciclo
Si chiude oggi la manifestazione di Comieco, fino al primo maggio i ricami artigianali.In mostra anche pizzi, merletti, veli da sposa per principesse e abiti d’epoca

Carta e tetrapak protagonisti del riciclo

Si conclude oggi (orario 9 – 19) la tre giorni di Riciclo aperto in città, l'iniziativa organizzata dal consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica Comieco in collaborazione con il Comune e con il consorzio di bacino Verona Due Il Quadrilatero. La manifestazione si rivolge al pubblico, in particolare ragazzi in età scolare e famiglie, per far conoscere il processo di riciclo della carta e aiutare la gente a familiarizzare con il concetto di impronta ecologica.Sono le cifre a sottolineare quanto ci sia ancora bisogno di promuovere la cultura del riciclo come strumento sia di risparmio sulle tariffe dei rifiuti che per la salvaguardia dell'ambiente: ogni italiano consuma 80 chili all'anno di carta, di cui solo la metà viene riciclata. Se ognuno aggiungesse ai quantitativi già avviati al riciclo due scatole, un sacchetto di carta e un solo giornale, la di carta e cartone aumenterebbe del 10 per cneto. Questi i presupposti da cui prende spunto l'allestimento creato nel Palacomieco: 200 metri quadri in cui è riprodotta, in miniatura, la filiera di una cartiera. Un viaggio ideale per scoprire come la carta, differenziata, viene macerata ottenendo una pasta al 96 per cento acquosa. Questa viene distesa creando fogli che sono fatti essiccare per poi essere tagliati a seconda del contenitore che devono diventare.«Ieri ero un giornale, oggi sono una scatola, domani sarò un sacchetto»: questo lo slogan impresso sul cartoncino regalato a chi visita Riciclo in città, occasione per scoprire quante volte nella vita quotidiana si incontra la carta. Da segnalare la sorpresa suscitata, soprattutto nei piccoli, dal gioco per i calcolo dell'impronta ecologica: quasi tutti i bimbi che hanno provato hanno scoperto che il loro comportamento quotidiano pesa sul territorio in modo ben superiore al loro peso corporeo.Tra le novità, l'angolo dedicato al tetrapack: cartone per bevande composto da carta, polietilene ed alluminio che oggi è riciclabile; si ricavano carta latte, carta frutta e un materiale, l'ecoallene, utilizzato per la produzione di matite, vasi e altro.A riciclo aperto in città gli elogi non solo dei visitatori, ma anche degli amministratori. «Inziativa da lodare», dice il sindaco , «che insegna cose essenziali per promuovere la sensibilità verso il rispetto dell'ambiente».In questi giorni poco distante dal Palacomieco è possibile ammirare abiti d'epoca; cappellini della principessa Sissi e di , delle attrici Yvonne Sanson e Chelo Alonso; un gilet indossato da un gentiluomo il giorno dell'inaugurazione del canale di Suez; il colletto di scena di Eleonora Duse e i ventagli e gli ombrellini da sole di fine '800 utilizzati per le cerimonie nuziali; le scarpe indossate dalle donne di negli anni del Risorgimento. C'è tempo fino a martedì primo maggio per ammirare in Sala Radetzky, caserma Porta Verona, questi e altri capolavori di artigianato ancora diffuso. Orario: 14.30 – 18.30.L'occasione è offerta da «Pizzi, merletti e capi d'autore», mostra di pezzi lavorati dalle sapienti mani di decine di donne. Tra le preziosità reperite dall'Upif e dal circolo La Preonda c'è anche un velo da sposa di casa D'Angiò: ancora utilizzato dalle giovani nobildonne per le nozze, sarà esposto in sala Radetzky nella giornata di chiusura.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video