venerdì, Giugno 21, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiCoppola: «Il lago non è una strada»
La Navigarda pronta a sobbarcarsi il traffico tra Riva e Limone (e viceversa) nella malaugurata ipotesi che la Gardesana Occidentale dovesse restare chiusa un paio d'anni? Assolutamente no!

Coppola: «Il lago non è una strada»

La Navigarda pronta a sobbarcarsi il traffico tra Riva e Limone (e viceversa) nella malaugurata ipotesi che la Gardesana Occidentale dovesse restare chiusa un paio d’anni? Assolutamente no! L’ingegner Marcello Coppola, direttore della società di navigazione, smentisce l’ottimismo del comandante di battello Francesco Bacchin, che in un’intervista al nostro giornale aveva dichiarato che la Navigarda è pronta a qualsiasi emergenza. «Le politiche e i programmi della Navigarda – dice Coppola – competono alla direzione e non ai comandanti; così come le politiche dell’Alitalia non le fanno i piloti. Chiarito questo, debbo tranquillizzare tutti quegli amministratori che in seguito alle dichiarazioni di Bacchin, fuorvianti e viziate dal rischio di creare fasulle aspettative nella gente, mi hanno telefonato allarmati. La Navigarda è in prima fila nell’auspicare la riapertura della Gardesana. Detto questo, è chiaro che la Navigarda interviene sempre nei casi di emergenza. Lo abbiamo fatto e lo faremo: con in massimo impegno e la massima disponibilità. Ma da qui ad essere sostitutivi di una strada, ci corre un abisso». L’ingegner Coppola non si dilunga nei particolari. Ma il concetto è chiaro. Lo sforzo sul fronte dei traghetti può essere intensificato, ma non al punto di sostituirsi all’imponente traffico estivo della Gardesana. Pensarlo è folle. Tra l’altro anche gli scali di Riva e Limone sono stati concepiti per un movimento-passeggeri di tipo turistico. I gitanti, a dirla in una parola. Veicoli e merci hanno bisogno di una strada, pena la paralisi dei porti, oltre che delle economie locali.«La Navigarda – conclude l’ingegner Coppola – fa il suo dovere ed è ben felice, ad esempio, che anche per Malcesine sia prevista in tempi brevi la costruzione di un imbarcadero per traghetti. Ma i miracoli non si possono fare».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video