giovedì, Giugno 13, 2024
HomeEnogastronomiaCucinaDal Garda a Sorrento con la borsa di Studio Alma Ambrosi

Dal Garda a Sorrento con la borsa di Studio Alma Ambrosi

La gastronomia italiana, nota per la sua raffinatezza e qualità, deve molto ai sacrifici e alla dedizione di coloro che hanno contribuito a definirne gli standard. Una delle iniziative che promuove questo spirito di eccellenza è la borsa di studio in memoria di Alma Ambrosi, un tributo alla storica figura del ristorante Vecchia Lugana a Sirmione, sul Lago di Garda. Quest’anno, il beneficiario del riconoscimento è Davide Fiorentino, studente del IV anno dell’Istituto Alberghiero San Paolo di Sorrento.

La Cerimonia di Premiazione

La consegna della terza borsa di studio si è svolta presso l’istituto San Paolo di Sorrento. Alla cerimonia erano presenti figure di spicco come Alfonso e Livia Iaccarino, che ospiteranno lo stage, Edoardo Raspelli, Pierantonio Ambrosi e Amalia Mascolo, dirigente dell’istituto. Davide Fiorentino, oltre a ricevere uno stage formativo presso il ristorante Don Alfonso 1890, due stelle Michelin, ha anche ottenuto un assegno di 2.500 euro.

La borsa di studio Alma Ambrosi non è soltanto un premio, ma un vero e proprio investimento nel futuro dei giovani professionisti del settore culinario. Promuovendo la formazione professionale, l’iniziativa cerca di trasmettere la bellezza e la profondità della tradizione culinaria italiana, sottolineando come la passione e l’impegno possano tradursi in successo.

Alma Ambrosi e la Vecchia Lugana

Alma Ambrosi è stata per lungo tempo l’anima del ristorante Vecchia Lugana, che sotto la sua guida e poi quella del figlio Pierantonio è diventato un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina. Fondato nel 1911, il ristorante ha fatto parte dell’associazione Le Soste dal suo inizio nel 1982, ritrovandosi tra i 18 ristoranti fondatori riuniti a Milano sotto la guida di Gualtiero Marchesi. La Vecchia Lugana è stata una delle istituzioni più antiche d’Italia, con documentazioni che ne attestano l’esistenza già dal 1600.

La stampa ha svolto un ruolo altrettanto importante nella promozione della gastronomia italiana. Critici come Edoardo Raspelli hanno influenzato la percezione pubblica dei ristoranti, potendo decretarne il successo o l’insuccesso con le loro recensioni, molto tempo prima dell’avvento dei social media e degli influencer.

Oggi, il nome di Alma Ambrosi simbolizza la continuità tra passato e futuro, testimoniando l’amore per la cucina che è stato trasmesso da generazione a generazione, fino ad Allegra, nipote di Alma, che ha dato vita all’idea della borsa di studio per perpetuare il ricordo e l’impegno della nonna.

Questo premio si inserisce in un più ampio contesto di valorizzazione dei talenti nel campo della ristorazione, con la prospettiva che ogni anno un nuovo allievo possa beneficiare di esperienze significative in ristoranti di eccellenza. La prossima edizione è già stata definita, tornerà vicino al Lago di Garda, a Verona, e permetterà ad uno studente di svolgere uno stage presso il ristorante Dodici Apostoli Casa Perbellini, due stelle Michelin.

English Version
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video