giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualità«Firmata» la scuola alberghiera
Siglato in Provincia l’accordo per realizzare la nuova sede dal presidente Mosele e dal sindaco Pezzini. L’ edificio a tre piani costerà 7 milioni di euro

«Firmata» la scuola alberghiera

Accelerata per la scuola alberghiera. Firmato, nella sala rossa della Provincia di Verona, l’accordo di programma tra il presidente dell’ente scaligero e il sindaco di Valeggio per la costruzione di un nuovo edifico scolastico nelle vicinanze del palazzetto dello sport e della scuola media. L’intera operazione costerà alla casse della Provincia 6 milioni 900 mila euro mentre a carico del Comune sarà la spesa, circa 500 mila euro, per l’acquisto del terreno. Amministrazione municipale che s’impegna inoltre ad erogare un contributo di 100mila euro a parziale copertura del costo del progetto definitivo della scuola, stimato in 230mila euro. Il nuovo edificio di tre piani potrà ospitare fino ad ottocento studenti, e sarà dotato di 25 aule didattiche, l’aula magna, la biblioteca, tre laboratori d’informatica, uno di lingue e chimica, due cucine e sale da pranzo oltre a una reception ed un bar. Non mancherà all’interno dell’immobile, che rimarrà di proprietà della Provincia, la palestra. Progetto preliminare dei lavori che a settembre, dopo la pausa estiva, sarà sottoposto al consiglio provinciale in modo di accelerare tutte le procedure e dare, nel minor tempo possibile, una risposta adeguata agli oltre 410 studenti della sezione staccata dell’istituto Carnacina di Bardolino. «Oggi è un giorno importante per Valeggio e chiude un lungo iter avviato ancora agli inizi degli anni Novanta quando nel nostro comune si aprì la sede dell’istituto alberghiero. Contiamo di iniziare i lavori entro il 2006 per poi completarli nel giro di tre anni», ha sottolineato in sede di conferenza stampa il primo cittadino Albino Pezzini. «L’auspicio è di arrivare prima possibile al completamento della nuova scuola soprattutto in considerazione degli annosi problemi che attanagliano gli studenti dell’alberghiero costretti a dividersi in ben quattro sedi diverse: il seminterrato delle scuole elementari, l’ex canonica, l’oratorio della parrocchia e l’attiguo ristorante Eden, da noi acquistato l’anno scorso», commenta il presidente della Provincia Elio Mosele. «Purtroppo la burocrazia è sovrana e nemmeno la tanta decantata legge Bassanini è riuscita a snellire le procedure amministrative. Di certo come Amministrazione provinciale crediamo molto in questa progetto tanto d’aver anticipato di un anno il finanziamento dei lavori già inserito nel programma nelle opere triennali». Al fianco di Mosele è raggiante Fausto Sacchetto, consigliere provinciale e sindaco per due mandati di Valeggio. «Non è stato semplice ma ora tutto è pronto per arrivare a consegnare nel minor tempo possibile una sede adeguata alla scuola alberghiera che richiama a Valeggio numerosi studenti anche dalla vicina Mantova. Quando l’edificio sarà ultimato inizieremo l’iter perchè diventi sede autonoma e non più costola dell’istituto Carnacina di Bardolino», chiude Sacchetto.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video