sabato, Giugno 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiGli italiani «salvano» il lago
Turismo, luci e ombre nel bilancio della Pasqua: bene gli hotel, male i campeggi. Doppio ponte: tedeschi in arrivo, tempo permettendo

Gli italiani «salvano» il lago

Pasqua disastrosa per Limone, bene invece sulla restante riviera del Garda. La prima grande prova generale della stagione turistica 2001 è stata quindi superata a pieno voti, con l’eccezione dell’alto Garda. Ma questo era già pronosticato, dopo la forzata chiusura della Gardesana occidentale poco prima di Riva. Un handicapo pesante, che rischia di condizionare l’intera annata. Prossimo appuntamento il doppio ponte del 25 aprile e del 1 maggio, altro test significativo per gli operatori gardesani. Che però temono le bizze del tempo, finora altalenante. Grande attesa per l’afflusso di tedeschi e austriaci: molti potrebbero infatti «tradire» la montagna – dove peraltro l’innevamento rimane eccezionale – per scegliere il lago. A Limone , si diceva, complessivamente si leccano le ferite. Una ferita che da due anni, purtroppo, non si è ancora richiusa per un concatenarsi di eventi sfortunati ma anche prevedibili. «Dobbiamo confermare le previsioni della vigilia del ponte pasquale e cioè una flessione del 30 per cento, ma è andata ancor peggio ai campeggiatori che denunciano perdite più vistose: quasi il 60 per cento! «Il disastro sarebbe potuto essere ben peggiore ma – continua Gianfranco Montagnoli, presidente degli albergatori limonesi – i nostri associati sono stati previdenti nel consigliare ai tour operator e alle agenzie di informazione straniere di far proseguire i turisti fino al casello autostradale di Desenzano per poi risalire la Gardesana. Abbiamo perso inoltre il turismo di passaggio: e questo peserà notevolmente sull’economia limonese per i prossimi trenta-quaranta giorni. «Vorrei approfittare per ringraziare la Navigarda – continua Montagnoli – perchè ha potenziato le corse e perchè il suo personale ha dimostrato senso del dovere e professionalità: altrimenti, saremmo rimasti con gli alberghi completamente vuoti». Che previsioni fate per l’imminente ponte del 1 maggio? «Nessuna, perchè si contano pochissime prenotazioni: ripeto, maggio e giugno saranno neri…». Decisamente male anche a Tremosine e Tignale . Meglio invece a Gardone Riviera e Salò . Per Paolo Rossi, numero uno degli albergatori bresciani, titolare del «Laurin» di Salò, «il tempo ha condizionato parecchio gli arrivi a Pasqua che, in ogni caso, è andata bene». Un tempo che, però, «potrebbe frenare gli arrivi nel prossimo ponte del 1 maggio su cui gli operatori sperano molto». Sempre Rossi denuncia «la precarietà del sistema viario del lago di Garda che a Pasqua ha conosciuto una tre giorni di passione». E le previsioni nei prossimi mesi? «A partire dal 20 maggio esistono parecchie prenotazioni, ma non prima». Una nota lieta è stata la presenza in massa di turisti tedeschi e austriaci: «herr Franz» non tradisce mai. A Desenzano , però, la parte del leone l’hanno fatta gli italiani, come assicura Saverio Ziliani, presidente degli albergatori della cittadina. «Gli italiani? Sono stati molti di più degli stranieri. I nostri alberghi sono stati pieni solo i tre giorni di pasqua, ora speriamo che il tempo tenga per bissare nel prossimo ponte festivo: perchè prenotazioni ce ne sono soltanto per due giorni». Arrivi in leggero calo rispetto a quelli registrati nella Pasqua del 2000, invece, a Sirmione . «Le aspettative erano altre, non possiamo parlare però di cali vistosi – dice Dino Barelli, presidente degli albergatori – a penalizzarci è stato il freddo e la pioggia. Ora anche le prenotazioni del 1 maggio sono condizionate dalle previsioni meteo. A Sirmione abbiamo visto tedeschi in numero maggiore a tutti gli altri, compresi gli italiani». Ma allora a chi è andata decisamente bene? A Gardaland. Il «parco di divertimenti numero 1 in Italia» ha infatti stracciato tutti i record. A favorirlo proprio il brutto tempo, perchè intere famiglie, impossibilitate a sdraiarsi in spiaggia, hanno preferito girare tra le decine di attrazioni e i delfini del parco. E lunedì prossimo 23 aprile diretta televisiva da Gardaland nel corso del «Tg dei ragazzi» condotto da Tiziana Ferrario.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video