mercoledì, Maggio 22, 2024
No menu items!
HomeAttualitàGrazie a un contributo regionale, cresce la sicurezza nei Comuni di Lonato...

Grazie a un contributo regionale, cresce la sicurezza nei Comuni di Lonato del Garda, Bedizzole e Calcinato

Sono in arrivo nuovi interventi concreti per potenziare la sicurezza dei cittadini nei tre comuni che dall’inizio di febbraio 2016 hanno siglato un “patto per la sicurezza” della durata di dodici anni con la condivisione di risorse umane e strumentali. Si tratta della convenzione intercomunale per il servizio di Polizia locale, che già era stata sperimentata precedentemente da Lonato e Bedizzole. Dopo la prima novità operativa dell’interconnessione delle radio ricetrasmittenti, per arrivare a un unico servizio radio in grado di coprire tutta l’area interessata di quasi 130 kmq e circa 40mila abitanti, a breve sarà implementata la rete di videosorveglianza, grazie al bando regionale a cui i tre comuni hanno partecipato. L’assegnazione del contributo regionale consentirà ai comandi di Polizia locale diretti daPatrizio Tosoni (Lonato e Bedizzole) e Roberto Soggiu (Calcinato) di disporre di nuova tecnologia e mezzi sempre più all’avanguardia garantendo ulteriore sicurezza ai propri cittadini.

Il progetto presentato dai tre comuni ha un valore complessivo di 275mila euro, di cui la regione ne finanzia 80mila (cifra massima finanziabile). Nel dettaglio sono stati previsti venti portali di lettura targa, di cui tre composti da due telecamere per rilevare i mezzi in transito su entrambi i sensi di marcia. In totale, quindi, stanno per essere installate nei principali punti d’accesso al territorio 23 nuove videocamere, più tre telecamere mobili, che al passaggio di auto sospette segnaleranno l’anomalia in tempo reale, tramite i portali, direttamente ai comandi della Polizia locale e dei Carabinieri in modo che la prima pattuglia in zona possa intervenire. Sarà valutata anche l’ipotesi di mettere in collegamento, tramite un’unica rete, i portali di videosorveglianza dei tre comuni.

Il sindaco lonatese Roberto Tardani, con l’assessore alla Sicurezza Roberto Vanaria, esprime soddisfazione per il contributo regionale: «Siamo stati tra i primi comuni ad applicare la legge regionale 6/2015, sull’esercizio in forma associata delle funzioni di Polizia locale e amministrativa, e la vincita del bando ci invita a continuare sulla strada intrapresa. Secondo le indicazioni della legge regionale, infatti, ispezionare meglio il territorio, garantire la presenza di una pattuglia sempre disponibile 24 ore su 24 per i casi di emergenza e aumentare la sicurezza generale sono gli obiettivi principali del rapporto di collaborazione. Obiettivi che potremo migliorare grazie a questo innovativo progetto di videosorveglianza e a una sempre più stretta collaborazione».

Il primo cittadino di Bedizzole Giovanni Cottini afferma: «Anche da parte dell’amministrazione comunale di Bedizzole confermo la soddisfazione di aver ottenuto un contributo importante a favore della sicurezza dei nostri cittadini; la collaborazione iniziata con Lonato ed estesa quest’anno a Calcinato sta dando i suoi frutti e ci auguriamo che questo sia solo un primo passo a cui ne seguiranno altri in questa direzione, visto che il tema è molto sentito dalla gente».

Per Calcinato il sindaco Marika Legati e l’assessore alla Sicurezza Stefano Vergano commentano: «Siamo molto felici per il lavoro svolto, per la sinergia creatasi tra i nostri due comandanti e per il lavoro condiviso dalla Polizia locale e dagli assessori coinvolti. Ci auguriamo che questo primo progetto comune, attraverso l’ingresso graduale di Calcinato nella convenzione, si svilupperà col tempo in una più stretta coesione tra i nostri comandi, sempre a beneficio e a tutela della sicurezza di tutti i cittadini».

Tutti gli amministratori concordano nel ritenere che la sicurezza non può ovviamente prescindere dalla massima collaborazione e dal coordinamento con le altre forze di Polizia, Carabinieri in primis, presenti sul territorio; anche per questo sono state esposte ai comandanti di stazione e al comandante di compagnia la convenzione di Polizia locale e le potenzialità del sistema di videosorveglianza che verrà presto approntato.

Oltre alla nuova strumentazione in arrivo, proseguono settimanalmente nei tre comprensori comunali i “maxi pattugliamenti” per monitorare il territorio in vari momenti della giornata, sfruttando i sistemi di lettura targa di cui i mezzi della Polizia locale sono già dotati.

Saranno inoltre potenziati i controlli tramite pattugliamenti “in borghese” per contrastare il dilagante fenomeno dell’abbandono abusivo dei rifiuti. Operazioni mirate verranno condotte da agenti in borghese a bordo di auto senza insegna, per cogliere sul fatto quanti ancora non rispettano le regole per il corretto smaltimento dei propri rifiuti, causando disagi per l’ambiente e la collettività. A oggi, nei tre comuni di Lonato, Bedizzole e Calcinato sono operativi24 agenti e tre amministrativi di Polizia locale.

20160419_185421

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

- Advertisment -

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video