sabato, Giugno 15, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiInaugurazione nuovi centri diurni
Un Centro diurno nuovo di zecca per gli anziani di Rivoltella ed uno completamente rinnovato per quelli del centro storico.

Inaugurazione nuovi centri diurni

Un Centro diurno nuovo di zecca per gli anziani di Rivoltella ed uno completamente rinnovato per quelli del centro storico. Tornano ad essere un fiore all’occhiello della città le strutture per i pensionati che nella capitale del Garda superano abbondantemente il 25% della popolazione. Per la verità si tratta di un’attenzione di vecchia data se si considera che il primo centro sociale venne aperto almeno una quindicina di anni fa. Ora tuttavia le strutture si sono moltiplicate e sono state portate più vicino ai cittadini. Quella del centro storico è stata spostata nell’edificio di proprietà comunale di via Annunciata che un tempo ospitava l’asilo. Complessivamente l’Amministrazione ha investito negli ultimi due anni quasi 5 miliardi per creare o sistemare i due centri diurni. A Rivoltella questo occupa i locali della cascina acquistata dalla parrocchia locale. I lavori di ristrutturazione sono stati eseguiti dalla ditta Garda Costruzioni ed hanno richiesto poco meno di due anni di tempo, essendo stati conclusi a metà maggio dello scorso anno. Il Centro diurno offre da qualche settimana una sala per conferenze, incontri, stanze da 65 mq, un salone per le attività ricreative, i servizi, un ambulatorio, l’ufficio, una seconda sala per incontri e riunioni ed un vasto blocco servizi oltre alla loggia ampia 50 mq e all’alloggio del custode. All’esterno l’area è stata sistemata per ricavarvi anche campi da bocce coperti. L’intervento ha richiesto un investimento di 1675 milioni che salgono ulteriormente con l’acquisto degli arredi. Il centro è già funzionante. «Verrà inaugurato domenica 30 aprile – spiega l’assessore ai Servizi sociali Valentino Marostica -. Il programma prevede l’esibizione della banda folcloristica dei “Cuori ben nati” alle ore 10, poi il saluto delle autorità ed il rinfresco. La banda folcloristica tornerà ad esibirsi nel pomeriggio». Ma Desenzano si appresta anche a festeggiare la conclusione dei lavori di ammodernamento del centro sociale di via Annunciata. Interventi progettati, appaltati e avviati dall’Amministrazione Rocca. Lo stabile si sviluppa su tre piani ed è stato interamente ristrutturato. Al pian terreno è collocata la sala da pranzo che può accogliere più di 100 persone oltre all’area per la distribuzione dei pasti a domicilio. Il centro è dotato di una sala polivalente, servizi, palestra con spogliatoi e docce. Numerosi saloni e sale per riunioni, biblioteca, ancora uffici vari, servizi, una zona informazione, l’alloggio del custode oltre a stirerie e lavanderie. All’esterno sono stati ricavati due campi da bocce oltre alle aree utilizzabili per giochi vari. Il centro, come abbiamo detto, si può ora considerare definitivamente ultimato ed è completamente agibile, è compresa anche la sala da ballo situata al terzo piano. La struttura è interamente rinnovata con un investimento che sfiora i 3 miliardi; verrà inaugurata il 7 maggio e sarà intitolata al dottor Achille Baronio, medico a Desenzano per molti decenni particolarmente attivo proprio nell’assistenza agli anziani anche in veste di volontario. La cerimonia, prevede l’esibizione della banda cittadina alle 10.30, il saluto delle autorità e l’intitolazione con la rievocazione della figura del dott. Baronio. Seguirà la celebrazione della Santa messa. La festa proseguirà per tutta la giornata.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video