domenica, Luglio 21, 2024
HomeManifestazioniLa «Bisagoga» scalda i muscoli tre generazioni vanno di corsa
Domani la 29ª edizione della gara, classica di fine inverno. Iscrizioni fino a mezz’ora prima del via: attesi millecinquecento podisti

La «Bisagoga» scalda i muscoli tre generazioni vanno di corsa

A Salò il mese di marzo si apre con il rally del lago di Garda e con la «Bisagoga». La manifestazione automobilistica è promossa dalla Auto Consult & Competition di Asola e patrocinata dall’assessorato allo Sport del comune, guidato da Gabriele Cominotti. Giunta alla 15esima edizione e dedicata a Roberto Puzzolo, si svolgerà interamente nella giornata di oggi. Dalle ore 8 alle 11 i concorrenti (circa 150 le vetture previste) si sottoporranno alle verifiche negli spazi antistanti il centro commerciale Gs in località Cunettone, messo gentilmente a disposizione dal direttore Luca Verpelli. Alle 14 la prima partenza, da piazza Vittoria, sul lungolago. L’arrivo è previsto nello stesso luogo, alle ore 20. «Si tratta di un appuntamento importante – spiega Cominotti -. L’anno scorso ha suscitato un notevole entusiasmo, sia tra il pubblico che fra i piloti, i quali hanno potuto godere della strepitosa scenografia del golfo». Le premiazioni dei concorrenti si svolgeranno domani, nella sala consiliare del municipio, a partire dalle ore 9.30. E sempre domani spunterà la «Bisagoga», la podistica non competitiva di dieci chilometri (per gli adulti) o di quattro (per i ragazzi)., organizzata dal Gruppo alpini, col patrocinio del comune e della Comunità montana parco Alto Garda. Una classica che, come per la Milano-Sanremo di ciclismo, segna il passaggio dall’inverno alla primavera e, in un certo senso, lo scorrere delle stagioni. Arrivata alla 29esima edizione, la «Bisagoga» – che in dialetto vuol dire «andare a zig zag» – è la camminata più anziana del lago, inventata ai tempi della crisi del petrolio, quando la domenica non si poteva utilizzare l’automobile. Nel 2000 gli iscritti furono 1574, ma il record risale al ’97 quando venne superata quota duemila. Partenza alle ore 9 da fondo Fossa, all’inizio del lungolago. I partecipanti punteranno verso il suggestivo santuario della Madonna del Rio, dove sarà allestito un ricco posto di ristoro, a cura della Conca d’Oro. Al traguardo, le fragranti brioches dell’Artigianpane. Ci saranno bambini, ragazzi, mamme, papà, nonni. E’ bello vedere genitori, presenti (da piccoli) alle primissime edizioni, prendere ora il via coi loro figli. Al termine tutti riceveranno un esclusivo tagliacarte in pelle. Grazie alla generosa collaborazione di enti e aziende, ci sarà pure una ricca premiazione per gruppi, suddivisi tra iscritti all’hinterland gardesani, locali e scuole. Tra le coppe, ricordiamo quelle dedicate alla memoria di alcuni alpini scomparsi (Giandolfo Carzeri, Franco De Rossi, Giacomo Piccinelli), che hanno dedicato molte delle loro energie a iniziative di solidarietà, e meritano un giusto ricordo. Le iscrizioni si ricevono fino a mezz’ora dalla partenza. Per informazioni, telefonare a Dino Comini, negozio di calzature in via S. Carlo (0365-20517 oppure 22395), Marino Zanca, servizio Evinrude, in via Muro (43476), o dall’enologo Giuseppe Piotti, in via Garibaldi (40080).

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video