domenica, Luglio 21, 2024
HomeAttualitàL’osservatorio può decollare
Stanziati 10mila euro per il servizio intercomunale di consulenza di mercato e tecnica Dovrà coordinare gli operatori per potenziare l’offerta turistica

L’osservatorio può decollare

Diecimila euro per l’Osservatorio turistico del Garda – Baldo. A tanto ammonta la cifra stanziata in bilancio dall’amministrazione comunale per il progetto informativo di marketing turistico locale. «Si tratta di una somma che verrà utilizzata solo se partirà il piano di lavoro presentato nei vari centri gardesani e che ha ottenuto quasi ovunque consensi unanimi», afferma l’assessore al turismo Stefano Tagliaferri. «In pratica, una eventuale quota di partecipazione per consentire al nostro Comune di usufruire degli importanti servizi, che verranno erogati dalla costituenda società intercomunale che avrà il compito di elaborare dati e iniziative a favore di una migliore gestione turistica del territorio della Riviera degli olivi. Una società dove è auspicabile l’ingresso anche della Camera di Commercio e della Provincia». Il progetto, elaborato dall’esperto in economia turistica Emanuele Gallizioli, si prefigge di unire sotto un’unica bandiera realtà paesane che solitamente in campo della promozione navigano a vista. Un punto di riferimento tecnico per gestire tutte le opportunità e le problematiche turistiche del territorio. Questi i compiti dell’osservatorio: «Offrire un supporto informativo e operativo completo che spazi dagli aspetti economici e di mercato a quelli legislativi e tecnologici», spiega Emanuele Gallizioli. Il tutto funzionale alle esigenze dei diversi comparti (ricettivo, ristorazione, commerciale, ricreativo, servizi). In sostanza l’Osservatorio indica dove e come intervenire per essere più competitivi. L’intento è quello di mettere in condizione operatori pubblici e privati di organizzare più razionalmente il prodotto turistico e di collocarlo al meglio sul mercato. «L’iniziativa», ricorda Gallizioli, «è stata presentata lo scorso settembre all’Eurocongressi di Cavaion dal sottosegretario alle riforme istituzionali Aldo Brancher e dall’assessore provinciale al turismo Davide Bendinelli. Poi è stata approfondita sul territorio attraverso una serie di incontri d’area a Torri, Cavaion, Brenzone e Lazise e rivolti alle amministrazioni pubbliche, alle associazioni di categoria e ai singoli privati. Ovunque abbiamo saggiato l’interesse che suscita l’Osservatorio e quindi a breve verranno poste le basi per lo sviluppo operativo dell’iniziativa. Il nostro augurio è che anche gli enti sovracomunali recepiscano l’utilità dell’iniziativa e ne percepiscano la portata territoriale».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video