lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualità«No ai fuochi solo per rispetto»
Il sindaco Dalla Pellegrina ribadisce di aver cancellato la manifestazione come segno di lutto per la guerra. Intanto si allontanano i campionati del mondo previsti in giugno

«No ai fuochi solo per rispetto»

«Nessuna intenzione di piangere, ma solo una forma di sensibilità nei confronti di chi, in questo momento, soffre a causa della guerra in corso: se poi questa sensibilità non è condivisa ma, anzi, viene strumentalizzata da qualche amministratore di Lazise beh, non posso che rispondere che mi dispiace molto ma che, forse, questa persona, o queste persone, dovrebbero preoccuparsi maggiormente di quanto avviene in casa loro». È il commento del sindaco Bruno Dalla Pellegrina dopo che l’amministrazione laciniense ha deciso di dare ospitalità, questa sera, allo spettacolo pirotecnico sull’acqua che Peschiera ha scelto di sospendere in segno di rispetto per le tragedie legate agli eventi bellici in corso; in particolar modo, il sindaco si è risentito soprattutto per le insinuazioni avanzate e che farebbero ricadere la decisione di sospensione dello spettacolo non ad una forma di partecipazione a quanto avviene in Iraq, bensì a dissidi all’interno dell’amministrazione arilicense. «Si tratta di una strumentalizzazione gratuita e falsa, vista l’armonia che proprio in questi mesi sta vivendo la mia coalizione. A differenza di quanto riportato, noi non stiamo piangendo: abbiamo semplicemente scelto di mostrare concretamente il nostro unanime rispetto per quello che sta succedendo nel mondo». «Eventi», continua Dalla Pellegrina, «che ritenevo potessero rappresentare un momento di comune solidarietà tra i vari sindaci del lago; mi pare, invece, che ci sia chi ha pensato bene di sfruttare lo spettacolo visto che è gratuito e ha pensato, allo stesso tempo, di sentirsi autorizzato ad avanzare ipotesi e critiche del tutto prive di fondamento». «È capitato spesso che noi amministratori siamo stati chiamati a prendere posizione nei confronti della guerra, così come è capitato a me con la richiesta di esposizione della bandiera della pace; e una volta che qualcuno lo fa, c’è chi si solleva e mette in dubbio le intenzioni e le motivazioni: con quale diritto? Queste persone farebbero molto meglio ad occuparsi delle vicende, anche politiche, di casa loro». Ma la risposta del sindaco di Peschiera non si limita a queste reazioni visto che annuncia che «alla luce di quanto avvenuto, sono costretto anche a rimettere in discussione la compartecipazione del nostro Comune alla realizzazione del Campionato del mondo di fuochi d’artificio che avranno luogo sul Garda nei prossimi mesi: se questi sono i presupposti dei rapporti tra Comuni limitrofi», conclude Dalla Pellegrina, «bisognerà riprendere anche a questo progetto».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video