sabato, Giugno 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiPREMIO SIRMIONE CATULLO 2003, I VINCITORI
Lunedì 23 giugno le premiazioni

PREMIO SIRMIONE CATULLO 2003, I VINCITORI

Il Suddeutsche Zeitung e il suo direttore Hans Werner Kilz per la stampa estera, la trasmissione “Mi manda Raitre” con il conduttore Piero Marrazzo per la televisione, Mike Bongiorno per il premio alla carriera, e Lilli Gruber, inviata del Tg1, per il premio giornalistico “Tra cronaca e storia”.Sono i vincitori della XXII edizione del premio giornalistico Sirmione Catullo, che sarà assegnato lunedì 23 giugno a Sirmione. La cerimonia di assegnazione del premio, che è stato presentato oggi in Regione alla presenza dell’assessorr regionale al Turismo, Massimo Zanello, e del giornalista Bruno Vespa, presidente della giuria del Premio, sarà trasmessa in diretta su Raiuno in prima serata. “Il premio giornalistico Sirmione Catullo – ha ricordato l’assessore Zanello – si è rinnovato profondamente dal 2000, uscendo dai canali tradizionali con una formula che ha esteso il proprio ambito ai giornali e alla televisione con due nuove sezioni, il premio Stampa Europea e il Premio Televisivo”.Nato nel 1980 come premio letterario ha vantato da sempre una giuria composta da scrittori e critici tra i più celebrati, nonché opere dalle firme prestigiose come Piero Chiara, Alberto Moravia, Primo Levi e Mario Rigoni Stern. “Con queste credenziali – ha continuato Zanello – l’obiettivo è far crescere il premio per valorizzare e far conoscere il nostro territorio in uno dei luoghi più suggestivi della Lombardia turistica. Un angolo di paradiso che sa proporre in maniera sempre nuova quella vivacità turistica che attira l’attenzione di italiani e stranieri”. Il Premio Stampa Europea è dedicato al giornalista e alla testata straniera che nei dodici mesi precedenti abbia favorito all’estero, con servizi e dossier, una particolare conoscenza dell’Italia nei suoi aspetti culturali, economici e sociali, contribuendo così a migliorarne l’immagine oltre confine; la seconda sezione, il Premio Televisivo, viene assegnato alla trasmissione o serie televisiva, nel panorama nazionale pubblico e privato, che abbia maggiormente coinvolto il pubblico sui grandi temi dell’informazione umanistica, scientifica, artistica, storica e di servizio. Con la ventesima edizione è stato istituito anche il Premio alla Carriera, destinato a giornalisti radiotelevisivi e della carta stampata, autori o conduttori, a personalità della cultura e dello spettacolo, che abbiano meritato ampia considerazione e notorietà a livello nazionale. Dello scorso anno, infine, l’istituzione del premio giornalistico “Tra cronaca e storia”, dedicato a quel modo di fare informazione capace di testimoniare, in forma diretta e oggettiva, fatti ed eventi che segnano le pagine di cronaca quotidiana.In questa edizione la giuria della sezione Stampa europea è presieduta da Bruno Vespa e composta da Antonio Caprarica, Fabrizio Del Noce, Carmen Lasorella e Corradino Mineo; la giuria del premio televisivo è composta da Maurizio Cattaneo, Renzo Giacchieri, Gian Battista Lanzani, Bruno Manfellotto, Mario Pasi ed è affiancata dalla seconda giuria composta da 100 cittadini di Sirmione che ha assegnato gli altri premi.”Nessun premio – ha sottolineato Bruno Vespa – ha fatto una ‘carriera’ così rapida, diventando negli ultimi 3-4 anni di respiro nazionale e internazionale e focalizzando l’attenzione sull’Italia e sul Garda meta di un turismo straniero particolarmente forte”.2002 il Premio internazionale giornalistico è stato assegnato al quotidiano francese “Le Figaro” e al suo direttore Jean De Belot; il Premio nazionale televisivo è stato assegnato a Piero Angela con la trasmissione Superquark; il Premio alla carriera è andato all’attore Gigi Proietti mentre quello giornalistico a Ettore Mo.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video