giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàSui monti con il bus e due ruote
Prosegue fino a metà settembre l’inziativa promossa da Aptv per le escursioni con biciclette al seguito. Un servizio utilizzato sul monte Baldo da un migliaio di appassionati

Sui monti con il bus e due ruote

Il bus & bike organizzato dall’Azienda provinciale trasporti di Verona (Aptv) funziona anche quest’estate, anche se con opportunità diverse rispetto a quelle dell’anno scorso. In Lessinia nulla è mutato, ma sul Baldo ci sono stati “tagli” o meglio razionalizzazioni. Per diminuire i costi, migliorando la qualità del servizio offerto con mezzi nuovi (e senza le rastrelliere che la Motorizzazione civile non autorizza più), è stata eliminata la linea che l’anno scorso arrivava diretta a Novezza, partendo da Garda e passando per Costermano, Spiazzi, Caprino e Ferrara di Monte Baldo. Rimane invece, e rinnovato, il percorso “Sali in bus e scendi in bici” che dalla Riviera degli Olivi porta a Prada partendo da Torri (anziché da Bardolino come l’anno scorso).Fino a metà settembre, la proposta per gli appassionati delle due ruote permette ai cicloturisti, amanti del verde, dei sentieri sterrati e delle vedute mozzafiato, di partire tutti i giorni da Torri del Benàco nei due orari delle 8.25 e delle 11.55 e, passando per Garda (alle 8.40 e alle 12.10), Bardolino (8.50 e 12.,20) e Affi (9.05 e 12.55) di arrivare a San Zeno di Montagna e in Prada. Da qui partono decine e decine di sentieri che permettono sia di portarsi sul versante opposto sia a Novezza, salendo in seggiovia, sia di scendere subito al lago in picchiata. Si tratta di un servizio che l’Aptv sta ancora sperimentando come l’anno scorso per sfruttare la sinergia offerta dalla seggiovia Prada-Costabella. Il servizio consente ai passeggeri con le due ruote al seguito di arrivare in pochi minuti a quota 1.910 metri, moltiplicando le possibili scorazzate. Da qui si può velocemente sia salire al rifugio Chierego, sia arrivare a Novezza e a Ferrara percorrendo i sentieri tracciati, sia scendere al lago in tutti centri rivieraschi tra Brenzone e Garda.I prezzi sono stati studiati per essere concorrenziali, usare i mezzi pubblici per salire in vetta con la bici costa 4,50 euro da tutte le località. Chi poi intende usufruire anche della seggiovia potrà pagare altri 2,50 euro anziché i 4 del semplice giro in seggiovia. C’è poi una opportunità in più: quella di partecipare alle escursioni gratuite con l’accompagnamento di guide esperte, offerte agli ospiti degli hotel e a tutti gli utenti Aptv, gite organizzate dalla società Gardatour in collaborazione con l’Aptv.Per quanto riguarda invece il bus&bike della Lessinia il servizio, già rodato da anni, funziona solo il sabato e la domenica, sempre fino a metà settembre, con partenza dalla stazione Porta Nuova alle 9, passando da Grezzana alle 9.32, Cerro alle 9.53, Boscochiesanuova alle 10.10, con arrivo a San Giorgio alle 10.30. Il biglietto di sola andata costa 5,50 euro, 10 euro andata e ritorno. I percorsi attrezzati sono sei, compresi tra una lunghezza di 10 e 50 chilometri attraverso antiche contrade, lungo sentieri, tra i boschi e pascoli che consentono di raggiungere malghe usate per l’alpeggio e alcuni rifugi alpini. Anche sul Baldo i tracciati sono segnalati da cartelli installati sui vari sentieri.Ci sono percorsi per tutte le età e per tutti i gradi di difficoltà: si possono imboccare strade bianche che salgono dolcemente e corrono a lungo in quota, come la strada dei Cordoni che da Bocca di Selva arriva a Passo Fittanze, oppure affrontare salite decisamente impegnative come il sentiero da mountain bike aperto recentemente dalla Comunità montana nel Vajo dell’Anguilla, attraverso la Foresta dei Folignani.Il bus che saliva sul Baldo, dotato di rastrelliera, è stato sostituito con uno moderno e più confortevole, sul quale possono trovare posto una trentina di passeggeri con le loro biciclette, essendo dotato di carrello a rimorchio omologato dalla Motorizzazione civile, ben più capiente della decina di biciclette che potevano essere caricate sulle vecchie rastrelliere.Nella zona del Baldo, l’Aptv ha calcolato che l’anno scorso sono stati oltre un migliaio gli appassionati del pedale saliti in quota con le mountain bike e si prevede di arrivare agli stessi numeri quest’anno. In Lessinia hanno già accolto l’offerta ecologica in centocinquanta. Il boom di presenze registrato da giugno ad oggi è stato a luglio, quando il gran caldo ha favorito la corsa alla montagna. Per informazioni su orari e percorsi ci si può rivolgere via Internet a info@aptv.it o telefonare al numero 045-8057922.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video