venerdì, Giugno 21, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiSul Garda la prevenzione dei tumori è quasi realtà
A Desenzano la ricerca del gruppo presieduto da Colombo. Grazie all’indagine scoperti e guariti diversi casi di neoplasia

Sul Garda la prevenzione dei tumori è quasi realtà

L’associazione gardesana Studio e prevenzione tumori, presieduta da Ambrogio Colombo, ha avviato uno studio sulla popolazione di ambo i sessi dai 45 ai 55 anni, finalizzato alla prevenzione delle neoplasie al colon. La ricerca per ora ristretta a Desenzano viene condotta in stretta collaborazione con i medici di base. Gli esami effettuati sono del tutto gratuiti. Viene definito studio anzichè «screening», in quanto una grande quantità di dati verranno elaborati da un medico per dare un significativo apporto alla prevenzione in affiancamento agli altri istituti o enti che si occupano di prevenzione. «Ovviamente – rimarca Colombo – tutti i costi relativi sono a carico dell’associazione». Complessivamente sono state coinvolte 2670 persone anche se hanno alla ricerca hanno aderito solo 516 soggetti. Un campione scientifico – statistico comunque attendibile. Fra gli individui sottoposti agli esami, i casi positivi sono stati trenta (5,6%) e su 21 colonscopie effettuate, si sono scoperti due casi di cancro, prontamente operati, quindi senza ulteriori conseguenze. Da ciò emerge l’importanza della prevenzione. Nell’ambito della stessa iniziativa sono state assegnate quattro borse di studio a medici dell’ospedale di Desenzano. Fondi destinati all’approfondimento di tecniche diagnostiche dei tumori e di ricostruzione plastica del seno. «La nostra associazione – sottolinea Colombo – si è inoltre affiancata al servizio di assistenza domiciliare per malati oncologici terminali, dotandolo di un’autovettura Panda e stanziando a favore di personale medico e infermieristico due borse di studio per un corso di formazione presso la scuola italiana cure Palliative di Varenna, l’unica del genere in Italia». Per diffondere fra la popolazione la cultura della prevenzione, l’associazione ha promosso varie manifestazioni, nel corso delle quali sono stati raccolti contributi. Per il prossimo anno è già in programma una serie di incontri con la popolazione che vedranno in veste di relatori medici qualificati. Chi volesse sostenere l’associazione può avvalersi del conto corrente postale C.C.P. n. 14193254 o del conto corrente 42935 presso la Banca Popolare di Verona Abi 42935 Cab 54460.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video