giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàUn palazzo dedicato ai turisti
Un milione e mezzo il valore dell’opera, in cambio il privato potrà costruire trenta appartamenti a Pozzol. Il vecchio auditorium ospiterà anche una palestra e un cinema teatro

Un palazzo dedicato ai turisti

Un milione e mezzo di euro per rifare e poter finalmente utilizzare l’auditorium comunale. È questa la notizia confermata dal sindaco, Giorgio Passionelli, a pochi giorni dall’incontro avuto a Venezia con i tecnici del dipartimento urbanistica della Regione Veneto. «La missione in laguna», dice Passionelli, «è stata molto proficua per Torri del Benaco dato che siamo riusciti a portare a casa l’approvazione di due importanti piani di riqualificazione urbanistica (i cosiddetti Piru); questi cambieranno radicalmente i servizi del nostro paese».La prima opera riguarda l’illuminazione che, da piazza San Marco a Pai di Sopra, arriverà fino a località Ca’ Tronconi. «L’opera, assieme alla prevista riqualificazione della viabilità e al rifacimento della piazza», prosegue, «migliorerà la vita della frazione a nord del capoluogo e porterà la luce in tutto il tratto di strada. In cambio di queste opere, alla ditta Wieland Galazzini verrà concessa la possibilità di edificare una struttura di 280 metri quadrati in località Anze, sulle colline di Torri, dove già esiste un casolare in legno pericolante e in disuso, che verrà ricostruito in un posto diverso dello stesso terreno. In più, all’amministrazione arriveranno altre opere del valore di 86 mila euro, oltre all’illuminazione per Pai che prevedono, sempre ad Anze, un piccolo parcheggio pubblico e un’area di ristoro per ciclisti. Proprio là vicino passa la pista ciclopedonale».Ma l’opera più rilevante riguarda il secondo Piru, quello della ditta Tecno Reba. «Con questa opera potremo riqualificare una grossa parte dell’area castello, cioè quella relativa all’ auditorium comunale». La struttura, edificata alla fine degli anni settanta, era costata all’epoca 600 milioni di lire. Da 25 anni è in stato di abbandono e non può essere utilizzata perché non a norma. Negli anni scorsi anche la precedente amministrazione aveva in animo di mettere mano alla struttura, ma i costi proibitivi avevano fatto recedere dall’intento. Con buona pace dell’edificio che, a parte l’essere usato come magazzino e per qualche tempo come sede della Croce Bianca (oggi a villa Gloria Angela), ha sempre costituito un ingombro ambientale e un monumento allo spreco di denaro pubblico.«Costruiremo la struttura su due piani ma l’altezza dell’auditorium passerà dagli attuali 9 a 5 metri», anticipa il sindaco. «Al piano interrato verrà creata una palestra da utilizzare da parte delle associazioni del paese, proprio a fianco di quella di recente ristrutturata, che continuerà ad essere a disposizione della scuola. Al piano superiore troveranno posto l’ufficio provinciale per l’accoglienza turistica, che resterà aperto tutto l’anno, l’ufficio comunale del turismo, un ufficio prenotazioni per gli albergatori e la sede dell’assessorato alle manifestazioni comunale. Insomma, un angolo del turismo che avrà tanto compiti di programmazione degli eventi quanto di accoglienza e informazione».Infine, la parte migliore di tutta l’opera. «Verrà creata una struttura di 25 metri di lunghezza e 20 di larghezza, cioè 500 metri quadrati, che potrà ospitare fino a 450 persone, davanti a un palco. Sarà utilizzabile come auditorium, teatro e cinema, e potrà accogliere manifestazioni di grande livello».Ed ecco i tempi di realizzazione. «Entro pochi giorni la Giunta comunale darà l’okay al progetto e, entro quattro o cinque mesi», assicura Passionelli, «arriveremo ad avere quello esecutivo. Se non ci saranno intoppi da parte della Sovrintendenza, i lavori potrebbero iniziare entro l’estate 2007. Entro l’estate 2008 dovrebbe essere tutto pronto, o quanto meno la palestra al piano interrato e gli uffici per il turismo». Il Piru della Tecno Reba srl prevede l’edificazione, a fini commerciali e turistici, di una trentina di appartamenti poco fuori Torri in direzione nord, in località Pozzol. Qui verrà realizzato un complesso edilizio di 6.600 metri cubi, oltre a un parcheggio di 280 metri quadri. Il tutto, poco a sud dell’ Hotel Internazionale. Una parte di quanto previsto sarà anche a beneficio pubblico. «Saranno creati 25 posti auto a ridosso della gardesana, oltre a un piccolo edificio fronte lago, utilizzabile come chiosco a supporto della balneazione di quella zona», riferiscono da viale Fratelli Lavanda.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video