giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiUn parcheggio a due piani nell'area ex Carmellini
Righetti: molti residenti del centro sono disposti ad acquistare un posto

Un parcheggio a due piani nell’area ex Carmellini

Cosa ne pensa, l’amministrazione comunale, di raddoppiare il numero di posti macchina nell’area ex Carmellini (costruendo un secondo piano a livello della strada) per venderne un centinaio (ma forse molti di più) a residenti, albergatori e commercianti del centro storico? La domanda viene dal comitato spontaneo alla cui testa c’è il coiffeur-velista Gianni Righetti. Un mese fa, quest’ultimo, in occasione dell’incontro con alcuni assessori della giunta Veronesi, aveva buttato lì l’idea e il giorno dopo si era messo con altri a sondare gli abitanti del centro per capire se gli interessava risolvere il problema (sempre più grave) del parcheggio. Con spesa relativamente modica, naturalmente: per questo l’ipotesi del silo interrato a Foro Boario è stata presto scartata per proporre ai potenziali acquirenti una soluzione meno gravosa. Quello dell’area ex Carmellini, appunto, già studiata, una decina d’anni fa per conto dell’Assocentro, dall’architetto Sandro Campetti. Allora si era arrivati alla conclusione che la sopraelevazione avrebbe comportato una spesa di 300-400 milioni.Nel corso dello stesso incontro, Righetti ha consegnato ai rappresentanti comunali le mille e più firme di arcensi contrari ai parcheggi a pagamento al Foro Boario e al Casinò. Righetti e amici sono ancora in attesa di una risposta definitiva. Va bene che la gente del centro ha dimostrato una pazienza infinita (il problema dei parcheggi non risale certo all’altroieri), ma anche questa è ormai agli sgoccioli. Inoltre, sottolinea Righetti, il Comune dorebbe approfittare della disponibilità ad acquistare un posto macchina espressa dal centinaio di persone interpellate. Tanto più che successivamente, saputo dell’iniziativa, molte altre l’hanno contattato per «prenotare» un parcheggio. Oggi saranno circa 200, il che significa che il costo dell’opera, qualora l’amministrazione comunale decidesse di realizzarla, verrebbe quasi completamente coperto dalla vendita dei posti.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video