Gli esperti parlano dei due eventi

Ecco tutte le analogie tra tsunami e terremoto

06/03/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Un par­al­le­lo tra il ter­re­mo­to bres­ciano e lo Tsuna­mi asi­ati­co. Se ne è dis­cus­so al ris­torante «Monas­tero» di Soiano nel cor­so di un meet­ing orga­niz­za­to dal Lions Club Desen­zano . Pre­sen­ti alla ser­a­ta il respon­s­abile del­la di Salò Piero Fiac­caven­to, il sin­da­co di Vobarno Car­lo Panz­era e il sin­da­co di Desen­zano Fioren­zo Pien­az­za. Dopo una breve descrizione tec­ni­ca dei due fenomeni, Fiac­caven­to ha mostra­to ai pre­sen­ti un cd rom real­iz­za­to per il Comune di Salò, per l’Unesco e per il quo­tid­i­ano «Libero»: ««La scos­sa di ter­re­mo­to che il 24 novem­bre ha col­pi­to il Gar­da ha avu­to un’in­ten­sità pari a 5,2 gra­di del­la scala Richter ed è sta­to solo un caso che non ci siano sta­ti dei mor­ti — ha spie­ga­to Fiac­caven­to — per com­pren­dere la grav­ità del­lo Tsuna­mi è suf­fi­ciente pen­sare che l’in­ten­sità delle sole scosse di ass­es­ta­men­to nel sud­est asi­ati­co è pari a quel­la del ter­re­mo­to bres­ciano. Anche sul vi è sta­to un modesto lago­mo­to con onde che non han­no super­a­to i cinque metri di altez­za. Tale even­to però non pre­sen­ta fenomeni cat­a­strofi­ci come nel caso del­lo Tsuna­mi, lim­i­tan­dosi ad inon­dare un po’ il litorale e a creare fenomeni di liq­ue­fazione e lesioni par­al­lele del­la cos­ta». L’in­ter­ven­to del Sin­da­co di Vobarno si è invece incen­tra­to sul­l’aspet­to eco­nom­i­co e umano del sis­ma: «Occorre man­tenere alta l’at­ten­zione sui bisog­ni del­la nos­tra popo­lazione. Attual­mente sono anco­ra 1800 gli sfol­lati ed il dan­no è sta­to sti­ma­to intorno ai 210 mil­ioni di euro. I finanzi­a­men­ti che ci dovreb­bero arrivare da Sta­to e Regione si aggi­ra­no intorno agli 80 mil­ioni che andran­no a coprire il 60% delle spese per le prime case, il 40% delle attiv­ità com­mer­ciali e il 20% per le sec­onde case».

Parole chiave: