Partenza positiva della manifestazione; e adesso arriva il Palio delle contrade

Fiera del nano, trentamila risotti per sconfiggere anche la pioggia

26/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Mariella Falduto

Iso­la del­la Scala. La piog­gia del pri­mo fine set­ti­mana del­la Fiera del riso non ha fer­ma­to i vis­i­ta­tori. Il richi­amo del risot­to all’isolana è sta­to, come in pas­sato, più forte del mal­tem­po autun­nale e ha por­ta­to sulle tav­ole del pala­ten­da del Prà del Pigan­zo 30 mila buongus­tai. «La fiera ha ingrana­to molto bene», dice il sin­da­co Liana Mon­tal­to, «ma sono sicu­ra che potrà dare anco­ra moltissi­mo. Dal suo suc­ces­so si può trovare un momen­to qual­i­f­i­cante, e vis­to che l’aspet­to gas­tro­nom­i­co è ad un liv­el­lo molto alto, pen­si­amo come sfrut­tar­lo per col­le­gar­si con il ter­ri­to­rio. Fini­ta la man­i­fes­tazione ci sieder­e­mo a tavoli­no per par­larne». Da anni la fiera pun­ta al miglio­ra­men­to costante del­la pro­pria qual­ità; per ques­ta edi­zione, onde ovviare all’in­con­ve­niente delle goc­ce di con­den­sa che negli anni pas­sati cade­vano dal sof­fit­to sui tavoli sot­to il pala­ten­da, era­no sta­ti istal­lati alcu­ni ven­ti­la­tori. Ma da uno di questi domeni­ca sera si è stac­ca­ta una pala che ha fer­i­to leg­ger­mente due per­sone. «Meno male che non è suc­ces­so niente di grave», com­men­ta il sin­da­co, «ma si dovran­no accertare even­tu­ali respon­s­abil­ità». «Il capan­none è in rego­la con tutte le norme e i col­lau­di», aggiunge l’asses­sore alle man­i­fes­tazioni Alber­to Fen­zi, «e dalle prime ver­i­fiche sem­bra che la pala si sia spez­za­ta acci­den­tal­mente. In ogni modo per sicurez­za i ven­ti­la­tori sono sta­ti rimossi». E la fiera con­tin­ua con il suo pro­gram­ma. L’ap­pun­ta­men­to più atte­so del­la set­ti­mana è per ven­erdì alle 19.30 con il con­cor­so più popo­lare del­la fiera , il XIV Palio del risot­to, sfi­da ai for­nel­li tra cuochi non pro­fes­sion­isti delle cinque con­trade, Iso­la cen­tro, Caselle , Doltra Vo’, Pel­le­g­ri­na e Tar­mas­sia, ognuna delle quali parte­ci­pa con due risot­ti liberi e uno all’isolana. In gara per quel­li liberi, i risot­ti con il coniglio, alle melan­zane, con il pesce di fiume, con gli spinaci, con pol­lo e fin­fer­li, con pet­ti di quaglia, lon­za di maiale e funghi misti, con la zuc­ca e gor­gonzo­la ‚con spinaci e gor­gonzo­la, con vitel­lo e mela verde, con carne di maiale e porci­ni. Le ultime due edi­zioni del palio sono state vinte da Tar­mas­sia. Un con­veg­no figu­ra invece tra gli appun­ta­men­ti di saba­to: alle 17 nel­la sala civi­ca di via Cavour, un incon­tro orga­niz­za­to dal­l’as­so­ci­azione nazionale muti­lati inval­i­ti civili in col­lab­o­razione con il Comune e la , trat­terà di «Hand­i­cap e soci­età: bar­riere architet­toniche e bar­riere men­tali», rela­tori Mar­ti­na Del­lo Rus­so del­l’is­ti­tu­to don Cal­abria di Verona, Mat­teo Faus­ti­ni, respon­s­abile del­l’uf­fi­cio tec­ni­co del comune di Caldiero e Giuseppe Ste­fanoni, pres­i­dente Comi­ta­to regionale mielone­si (para­plegi­ci).

Parole chiave: