La sesta edizione è stata riproposta dopo ben tre anni di assenza

Il ritorno della mostra dell’editoria

07/09/2000 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Man­ca­va da tre anni e l’assenza era par­ti­co­lar­mente sen­ti­ta dagli aman­ti del libro e del­la pic­co­la edi­to­ria. Ci rife­ri­amo alla ker­messe dell’editoria garde­sana e veronese arriva­ta alla ses­ta edi­zione e pro­pos­ta dall’Associazione cul­tur­ale che por­ta il nome del far­ma­cista-scien­zi­a­to Francesco Fontana. Un’edizione purtrop­po con­tenu­ta a causa del­la man­can­za di idonei spazi che sarà ospi­ta­ta, vista l’impraticabilità dell’antica Dogana, da saba­to 9 a domeni­ca 17 nel­la sala dell’ex civi­ca. Comunque una ker­messe riv­ol­ta in par­ti­co­lare a quan­ti sono attrat­ti dai lib­ri che si immer­gono con accu­rate ricerche nel­la sto­ria, fol­clore e tradizioni locali e offrono la pos­si­bil­ità di appro­fondire situ­azioni che altri­men­ti restereb­bero sconosciute o ver­reb­bero facil­mente can­cel­late dal­la memo­ria col­let­ti­va. Nove giorni di mini-fiera del libro con due fon­da­men­tali appun­ta­men­ti nei «luoghi del Fontana» e la pre­sen­tazione di tre volu­mi. Il pri­mo domeni­ca 10 a Palù dei Mori per una visi­ta gui­da­ta (ore 10) al com­p­lesso che fu degli Spolveri­ni e per la pre­sen­tazione del libro «Lazise: stu­di stori­co sci­en­tifi­ci» di Francesco Fontana edi­to dall’Associazione che por­ta il suo nome.

Parole chiave: