Incontro con il vaticanista Andrea Tornielli

18/03/2014 in Senza categoria
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Dopo il suc­ces­so riscon­tra­to con “Giù le mani dal lago di Gar­da”, con il gran rifi­u­to di Sigfri­do Ranuc­ci, il gior­nal­ista d’inchi­es­ta di Report di Rai 3 all’ul­ti­mo min­u­to, con l’aver ricam­a­to arti­fi­ciosa­mente una ques­tione ” polit­i­ca” sul­l’in­con­tro pro­mosso dal cir­co­lo Noi Cen­tro Gio­vanile Par­roc­chiale, lo stes­so sodal­izio par­roc­chiale ha pro­mosso un incon­tro aper­to a tut­ti con il vat­i­can­ista Andrea Torniel­li. E ques­ta vol­ta l’ap­pun­ta­men­to con il vat­i­can­ista de La Stam­pa di Tori­no, l’uo­mo che per pri­mo a dicem­bre scor­so ha inter­vis­ta­to , è fis­sato per mart­edì 25 mar­zo alle 20,30.

” E ques­ta vol­ta non andi­amo cer­to con la polit­i­ca — spie­gano al cir­co­lo Noi — ma sem­mai con un tema che inter­es­sa i cris­tiani ma anche i non cre­den­ti e perfi­no gli atei. La cosid­det­ta “sor­pre­sa Papa Francesco” sta scon­vol­gen­do il mon­do, non tan­to per la sua innega­bile comu­nica­ti­va ma soprat­tut­to per il mes­sag­gio sem­plice, la spe­ciale atten­zione ai poveri, agli ulti­mi. Qual­cuno lo giu­di­ca scan­daloso per come veste, per dove abi­ta, per il suo lin­guag­gio ecu­meni­co che rag­giunge ogni essere vivente in un cam­mi­no mis­sion­ario per una Chiesa vic­i­na alla gente.”

Andrea Torniel­li è il coor­di­na­tore del sito web Vat­i­can Insid­er ed è autore di due lib­ri su papa Francesco ed a dicem­bre lo ha inter­vis­ta­to diret­ta­mente, da vici­no, sco­pren­do­lo anco­ra mag­gior­mente uomo delle fede, del­la povera gente.

Nel­l’in­con­tro di Lazise si sof­fer­merà sul­la figu­ra sem­plice del Pon­tefice, la Chiesa, i poveri, lo Ior, la ban­ca vat­i­cana, le dif­fi­coltà del­la famiglia, van­ità e car­ri­eris­mo di talu­ni mem­bri del­la Chiesa.

Torniel­li ci por­ta a casa — con­cludono i respon­s­abili del cir­co­lo NOI — il Papa vis­to da vici­no, segui­to ogni giorno, non solo come Star tele­vi­si­va, come comu­ni­ca­tore, ma come pas­tore, uomo, capo del­la Chiesa, cre­dente, vici­no agli ulti­mi, a chi sof­fre.”

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: