Un servizio gratuito di consegna a domicilio dei medicinali proposto dalla DASS

Le farmacie comunali di Desenzano ti portano le medicine a casa

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

L’Amministrazione comu­nale e l’Azienda spe­ciale Desen­zano Servizi – DASS, cos­ti­tui­ta nel feb­braio 2013 per la ges­tione delle far­ma­cie comu­nali, han­no sot­to­scrit­to un accor­do per offrire gra­tuita­mente la con­seg­na a domi­cilio dei far­ma­ci ai res­i­den­ti anziani, dis­abili o che, per ragioni di salute o altre dif­fi­coltà anche di lavoro, non pos­sono recar­si in far­ma­cia per acquistare i med­i­c­i­nali nec­es­sari.

Gli inter­es­sati pos­sono tele­fonare ad una delle far­ma­cie comu­nali e richiedere sia la con­seg­na dei far­ma­ci, se han­no già la ricetta med­ica, che il ritiro del­la ricetta stes­sa pres­so l’ambulatorio del medico curante.

I numeri di tele­fono e gli orari per la preno­tazione sono i seguen­ti:

- far­ma­cia di via Togli­at­ti, 11, tel. 030 9121562, dal lunedì al ven­erdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30;

- far­ma­cia Le Grezze pres­so il com­p­lesso com­mer­ciale “Le Vele”, tel. 030 9911939, dal mart­edì al saba­to dalle ore 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.

Il servizio è com­ple­ta­mente gra­tu­ito e ver­rà svolto dagli autisti degli scuo­labus comu­nali, che in una pri­ma fase si recher­an­no a casa dei richieden­ti per riti­rare la ricetta med­ica, una del­e­ga ed la som­ma nec­es­saria. Suc­ces­si­va­mente torner­an­no per ricon­seg­nare i far­ma­ci, lo scon­tri­no ed il resto.

La con­seg­na dei far­ma­ci avver­rà nei giorni feri­ali dal lunedì al ven­erdì tra le ore 9.30 e le 12. Il trasporto avver­rà rispet­tan­do la pri­va­cy degli uten­ti e le cor­rette modal­ità di con­ser­vazione dei med­i­c­i­nali.

Per il Comune – dichiara il Sin­da­co – questo accor­do cos­ti­tu­isce un obi­et­ti­vo di miglio­ra­men­to dell’assistenza domi­cil­iare, pre­vis­to nel Piano Socio-Assis­ten­ziale, per­ché viene incon­tro alle per­sone in situ­azione di dif­fi­coltà di movi­men­to, anche tem­po­ranea. Uti­liz­za per­son­ale e mezzi già in dotazione e non com­por­ta costi par­ti­co­lari per le casse comu­nali”.

Con questo prog­et­to la DASS – com­men­ta il pres­i­dente Ange­lo Benedet­ti – intende venire incon­tro alle richi­este di una fas­cia sociale e ampli­are così il suo baci­no di uten­za. Il servizio si svol­gerà nel rig­oroso rispet­to del­la nor­ma­ti­va e di quan­to pre­scrit­to dal­la fed­er­azione nazionale dei far­ma­cisti Fed­er­far­ma”.

Il servizio sarà atti­va­to a par­tire dal 18 novem­bre e pros­eguirà fino a tut­to il 2015, quan­do l’accordo attuale potrà essere rin­no­va­to.

 

Parole chiave: