Biodiversità costiera, ambiente dei canneti, telerilevamento: argomenti un tempo materia di dibattito scientifico e oggi momento di approfondimento tra ragazzi di scuole medie.

Lezioni di ambiente a scuola

16/06/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Bio­di­ver­sità costiera, ambi­ente dei can­neti, teler­il­e­va­men­to: argo­men­ti un tem­po mate­ria di dibat­ti­to sci­en­tifi­co e oggi momen­to di appro­fondi­men­to tra ragazzi di scuole medie. A Sirmione, un prog­et­to avvi­a­to da anni dal Cen­tro Ril­e­va­men­to Ambi­en­tale coor­di­na­to da Euge­nio Zil­i­oli, ha coin­volto stu­den­ti e inseg­nan­ti in un ciclo di incon­tri sul­l’am­bi­ente cui è segui­ta un’e­s­po­sizione di 40 pan­nel­li. La 1ªC del­la scuo­la media «Trebeschi-Cat­ul­lo» di Riv­oltel­la ha dis­cus­so di bio­di­ver­sità costiera con gli esper­ti del Cra, la 3ªC di teler­il­e­va­men­to, le clas­si 1ªB e 1ªC di Sirmione ed altre clas­si del­la scuo­la «Chiar­le» di Peschiera di ambi­ente dei can­neti. Il con­fron­to dei dati ha dimostra­to come ambi­en­ti appar­ente­mente sim­ili (come i can­neti), pos­sano avere anche sostanziali diferen­ze dovute alle nec­es­sarie diver­sità degli habi­tat in cui sono inser­i­ti. Il Cra è sta­to coin­volto anche nei prog­et­ti pro­posti dalle scuole di Sab­bio Chiese, dall’Ipaa di Lona­to, dall’Alberghiero di Desen­zano. I risul­tati sono sta­ti pre­sen­tati al Palaz­zo dei Con­gres­si dove era­no pre­sen­ti diri­gen­ti del­la soci­età Terme e il con­sigliere del­e­ga­to del Comune, .