Il presidente del Vittoriale inaugura la prima mostra iconografica che celebra il Vate nel Sol Levante.

L’Italia di d’Annunzio vola in Giappone

30/10/2013 in Mostre
Di Redazione

Nel 150° anniver­sario del­la nasci­ta di , il Giap­pone rende omag­gio al mito del Vate nel Sol Lev­ante con una mostra icono­grafi­ca – la pri­ma in Giap­pone – nel­la pres­ti­giosa Uni­ver­sità di Tokyo.

Il mito di Gabriele d’Annunzio nel Giap­pone del Pri­mo Nove­cen­to — questo il tito­lo del­la mostra – è sì una cel­e­brazione dell’opera let­ter­aria del Poeta e del suo impat­to stilis­ti­co, che ha influen­za­to scrit­tori come Yukio Mishi­ma, ma è soprat­tut­to un omag­gio alla figu­ra di d’Annunzio come pre­cur­sore del­lo stile ital­iano, in ter­mi­ni di orig­i­nal­ità e raf­fi­natez­za.

Parte del per­cor­so espos­i­ti­vo, infat­ti, si com­por­rà di ogget­ti, abiti, fotografie e altri pezzi orig­i­nali prove­ni­en­ti dal , per accom­pa­gnare il pub­bli­co giap­ponese in un viag­gio attra­ver­so la geniale eccen­tric­ità e l’audace cre­ativ­ità dell’estetica dan­nun­ziana.

Con­tes­tual­mente ver­rà ris­er­va­ta una sezione anche al d’Annunzio patri­ot­ti­co, strate­ga e con­dot­tiero che, atten­to al pro­gres­so tec­no­logi­co, prog­et­tò il raid aereo Roma-Tokyo a cui però non poté parte­ci­pare di per­sona, aven­do deciso di occu­pare Fiume con i suoi legionari.

L’episodio, tra l’altro, è tor­na­to di grande attual­ità in Giap­pone sul­la scia dell’ultimo lavoro d’animazione Kaze Tach­inu (The Wind Ris­es) del cineas­ta giap­ponese Hayao Miyaza­ki, accolto con suc­ces­so di pub­bli­co e crit­i­ca anche alla 70° edi­zione del Fes­ti­val del Cin­e­ma di Venezia.

In occa­sione del sim­po­sio inau­gu­rale del­la mostra, che si ter­rà il 2 novem­bre pres­so l’Università di Tokyo, la pre­sen­tazione di d’Annunzio poeta e antes­ig­nano del­lo stile ital­iano sarà cura­ta da , pres­i­dente del­la Fon­dazione Vit­to­ri­ale degli Ital­iani; sull’intensa rete di rap­por­ti cul­tur­ali tra il Vate e il Giap­pone e, in par­ti­co­lare, sull’influenza dan­nun­ziana nelle opere di Mishi­ma, par­lerà, invece, il pro­fes­sor Takeshi Inoue, uno dei mag­giori esper­ti di d’Annunzio in Giap­pone.

La mostra, allesti­ta dal 19 otto­bre al 1° dicem­bre, rien­tra nel­la rasseg­na Italia in Giap­pone 2013 e fa parte delle cel­e­brazioni per il 150° anniver­sario dan­nun­ziano pro­mosse dal­la Fon­dazione del Vit­to­ri­ale degli Ital­iani per i 150 anni.