MIA” di Rimini ed “Expo” di Riva: apprezzamenti per i Lugana DOC

Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Han­no ottenu­to un lus­inghiero inter­esse, i pre­sen­ti alle recen­ti espo­sizioni ital­iane, la Riva Hotel di Riva del Gar­da e la MIA di Rim­i­ni. Assai numeroso infat­ti è sta­to il pub­bli­co che ha affol­la­to gli stands sia delle Aziende pri­vate che anche quel­lo del all’interno del quale, come di con­sue­to, era pre­sente tut­ta la pro­duzione degli associati.Alla rasseg­na di Riva del Gar­da, una delle più inter­es­san­ti ed in con­tin­ua espan­sione, in ambito nazionale nel set­tore del­la ris­torazione e del­la ospi­tal­ità, i vis­i­ta­tori han­no super­a­to ogni aspet­ta­ti­va tan­to che, nel­la sola gior­na­ta domeni­cale, han­no var­ca­to i can­cel­li di ingres­so oltre 7 mila per­sone. Nel totale i vis­i­ta­tori sono sta­ti oltre 25 mila.L’area des­ti­na­ta alla espo­sizione era di cir­ca 10 mila mq. men­tre gli espos­i­tori pre­sen­ti han­no rag­giun­to quo­ta 260.Particolarmente pos­i­ti­va anche la MIA di Rim­i­ni che ha vis­to l’arrivo di oltre 60 mila vis­i­ta­tori prove­ni­en­ti, oltre che dall’Italia, anche da numerosi pae­si stranieri.Il Con­sorzio Tutela Lugana Doc in ques­ta occa­sione era ospi­ta­to negli stands del­la Cam­era di Com­mer­cio di Verona che, negli ulti­mi anni, ha con­ces­so grande inter­esse a questo prodot­to a cav­al­lo fra le regioni del Ven­to e del­la Lombardia.Ma l’interesse per uno dei migliori vini bianchi del mon­do non era dovu­to esclu­si­va­mente per la pre­sen­za di tut­ta la pro­duzione, tran­quil­li e spuman­ti, negli stands. Grande suc­ces­so il set­tore dei vini l’ha ottenu­to anche nel cor­so del­la pri­ma edi­zione di Vini Top. Si trat­ta­va in sostan­za del­la 1a Rasseg­na dei vini ital­iani per la ristorazione.Per tutte le ser­ate del MIA in numerosi e selezionati ris­toran­ti del rim­i­nese sono sta­ti pro­posti dei menù in abbina­men­to pro­prio ai Vini Top. Par­ti­co­lar­mente apprez­za­ti i Lugana DOC abbinati ai mer­av­igliosi piat­ti, a base di pesce di mare, real­iz­za­ti dagli chef rim­i­ne­si nat­u­ral­mente. Una rasseg­na enogas­tro­nom­i­ca ben rius­ci­ta e che cer­ta­mente ver­rà ripro­pos­ta nei prossi­mi anni.Nel frat­tem­po il Con­sorzio del Lugana DOC si appres­ta a preparar­si per alcune impor­tan­ti uscite, in altret­tan­ti appun­ta­men­ti fieris­ti­ci inter­nazion­ali in cit­tà Europee, come Düs­sel­dorf e Bordeaux.