-

Musica rock e teatro nel cortile della caserma per la fine dell’estate

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Peschiera del Garda

«Not­ti rock di fine estate» è la sin­te­si di tre ser­ate di musi­ca, arte, teatro, cibi gus­tosi, vini e bir­ra in pro­gram­ma da dopodomani, ven­erdì, a domeni­ca nel cor­tile del­la restau­ra­ta caser­ma d’ar­tiglieria di Por­ta Verona. Si trat­ta di un impo­nente com­p­lesso stori­co costru­ito dagli Aus­triaci a metà ‘800, diven­ta­to, dal­lo scor­so aprile, un arse­nale di , cul­tura, tur­is­mo com­pren­dente enote­ca, bar, mostre d’arte, musi­ca dal vivo il mer­coledì e il saba­to, tan­go argenti­no il ven­erdì notte, ser­ate spe­ciali di degus­tazioni vini (a par­tire dal 5 set­tem­bre) e prodot­ti di nic­chia (il giovedì, quindic­i­nale, dal 10 set­tem­bre). Ven­erdì, a par­tire dalle 19. 30, saran­no servi­ti pri­mi piat­ti e grigli­ate, abbinati a vini selezionati, con la col­lab­o­razione all’inizia­ti­va enogas­tro­nom­i­ca del locale grup­po . Alle ore 21 è pre­vista l’inaugurazione del­la mostra «Seg­ni e scrit­ture». L’e­s­po­sizione si tro­va in sala Radet­zky, un ambi­ente di 380 metri qua­drati, che è già uno spet­ta­co­lo in sé: pavi­men­to in cot­to, colonne e pilas­tri in mar­mo rosso Verona, volte a crociera con para­men­ti in mat­toni a vista e giun­ti in rilie­vo. Seguirà il con­cer­to rock anni ’60-’70 ese­gui­to dal grup­po The Colonels. Il saba­to la fes­ta repli­ca con l’enogas­trono­mia e il rock anni ’80 — ’90 con il com­p­lesso Acri­mo­nia e la man­i­fes­tazione ter­min­erà domeni­ca con lo spet­ta­co­lo teatrale «Sog­no di una notte di mez­za estate» inter­pre­ta­to dal­la com­pag­nia Gior­gio Toto­la, per la regia di Car­la Toto­la e con inizio fis­sato alle ore 21.

Parole chiave: -