Scoperta targa intitolazione piazzetta prof. Vittorio Bozzini Posta in arrivo x

23/06/2019 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Inti­to­la­ta a Vit­to­rio Tren­to Bozzi­ni la piazzetta ex Milana luo­go dove l“ex sin­da­co e reduce di Rus­sia ha vis­su­to per un lun­go las­so di tem­po.

A sco­prire la tar­ga sono sta­ti il sin­da­co Luca Sebas­tiano ed il vice pres­i­dente nazionale degli Alfon­si­no Ercole. Con loro era­no pre­sen­ti la figlia Ele­na e Ste­fano Bozzi­ni nonché la sorel­la del pro­fes­sore Iolan­da a cui il sin­da­co ha dona­to un maz­zo di fiori.
“Ren­dere omag­gio a Vit­to­rio Bozzi­ni a dieci anni dal­la morte è un onore grande per tut­ti noi — ha esor­di­to il sin­da­co- per­ché ha las­ci­a­to a Lazise un seg­no indelebile del­la sua vita ded­i­ca­ta alla scuo­la come pre­side, alla comu­nità civile come sin­da­co, alla Patria come alpino, alla sto­ria per aver ver­ga­to i pati­men­ti dei reduci di Rus­sia nei suoi scrit­ti.”
“Vit­to­rio è e res­ta per gli alpi­ni verone­si il mito e l’e­sem­pio di chi come roc­cia è attac­cati agli ide­ali del­la vita e del­la frat­tel­lan­za — ha com­mossa­mente det­to Alfon­si­no Ercole — per­ché il suo alto sen­so di respon­s­abil­ità e di Patria non è mai venu­to meno neanche di fronte al sub­lime pati­men­to del­la step­pa rus­sa e del­la neve rossa col­orata dal sangue degli alpi­ni ital­iani in riti­ra­ta. Esem­pio fulgi­do da far conoscere alle gio­vani gen­er­azioni.”
Parole chiave: