Ricercatori di 13 università da oggi a Castiglione per gli studi medievali

Tavole rotonde e dibattiti fino a Sabato

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Marilena Russo

Si aprono oggi pomerig­gio alle 14,30, in sala con­sil­iare a Cas­tiglione, e pros­eguiran­no fino a saba­to, le “Gior­nate di stu­di medievali”, lab­o­ra­to­rio di sto­ria monas­ti­ca del­l’I­talia set­ten­tri­onale, i cui lavori sono aper­ti a tut­ti. Ricer­ca­tori di tredi­ci ital­iane si con­fron­ter­an­no, con tav­ole rotonde e dibat­ti­ti, sug­li stu­di in cor­so e sulle loro prospettive.Gli inter­ven­ti attra­ver­san­do tut­ti gli aspet­ti del­la vita medievale dei monas­teri, che Gian­car­lo Anden­na, ordi­nario di sto­ria all’u­ni­ver­sità di e coor­di­na­tore sci­en­tifi­co del­l’inizia­ti­va, ha defini­to le multi­nazion­ali del Medio­e­vo. «La sto­ria monas­ti­ca non ha ril­e­van­za solo sot­to l’aspet­to reli­gioso. — sot­to­lin­ea Rena­ta Sal­varani, respon­s­abile orga­niz­za­ti­va del con­veg­no -. Fra il IX e il XII sec­o­lo, i monas­teri han­no rap­p­re­sen­ta­to, in Europa, la modal­ità orga­niz­za­ti­va più dif­fusa a liv­el­lo eco­nom­i­co e ter­ri­to­ri­ale. Basti pen­sare all’or­dine di Cluny, con la sua rete di 5000 abbazie, e il suo sis­tema di tas­sazione inter­no. Stu­di­are queste reti, sig­nifi­ca conoscere, alla fine, non tan­to le regole di com­por­ta­men­to dei diver­si ordi­ni monas­ti­ci, ma soprat­tut­to le modal­ità di ges­tione del ter­ri­to­rio». Nel con­veg­no trovano ampio spazio le realtà man­to­vane e quelle del vici­no baci­no garde­sano: Giuseppe Gar­doni, del­l’u­ni­ver­sità di Verona, pre­sen­terà gli archivi di San­t’An­drea di Man­to­va, men­tre Rena­ta Sal­varani, del­la Cat­toli­ca di Milano, par­lerà del monas­tero di Maguz­zano, dipen­den­za di San Benedet­to in Polirone, e Ange­lo Baro­nio, del­l’u­ni­ver­sità di Pia­cen­za, del­l’ab­bazia di Leno.Di indub­bio inter­esse la con­feren­za divul­ga­ti­va che si tiene domani, alle 20,30, al Col­le­gio delle Vergi­ni, sug­li aspet­ti del­la vita quo­tid­i­ana nel Medio­e­vo, che Gian­car­lo Anden­na illus­tr­erà attra­ver­so le immag­i­ni del­la cele­bre striscia tes­su­ta di Bayeux. Saba­to, nel pomerig­gio, è pre­vista una visi­ta al monas­tero cas­tiglionese di San­ta Maria, dipen­den­za di quel­lo bres­ciano di San­ta Giu­lia, e alla sua area arche­o­log­i­ca, dove è emer­sa una . Infor­mazioni: uffi­cio cul­tura Comune di Cas­tiglione delle Stiviere tel. 0376/679256 cell.: 347/24 09363.

Parole chiave: -