sabato, Giugno 15, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiA confronto 269 etichette delle grappe più pregiate

A confronto 269 etichette delle grappe più pregiate

La 25ª edizione della Fiera di Puegnago propone al suo interno una rassegna di ben 269 varietà di grappe. L’iniziativa, promossa dall’«Alambicco del Garda», ha raggruppato le più rinomate e famose delle tre regioni che si affacciano sul lago di Garda: Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. E il record italiano per il numero di partecipanti, etichette e produttori. L’Amministrazione comunale di Puegnago, guidata dal sindaco Gianfranco Comincioli, si è data da fare e ha ottenuto dalle Poste italiane l’annullo speciale per la seconda edizione del concorso «Alambicco del Garda: un omaggio a questo distillato tipicamente italiano che, di anno in anno, conquista prestigio e buongustai e li influenza positivamente nella scelta del digestivo. Come si può leggere a fianco, la Fiera di Puegnago si svolge per la prima volta nella splendida cornice di Palazzo Todeschini. E grazie a questo connubio intelligente, fatto di paesaggio gardesano e di distillato italiano, la rassegna benacense dell’artigianato e dell’agricoltura varcherà i confini più lontani affidandosi alle scelte ed agli affetti dei visitatori. La Fiera ha il compito anche di eleggere le migliori grappe in concorso. A questo scopo saranno presenti i responsabili dell’Anag (l’associazione nazionale assaggiatori di grappe, sezione di Brescia) guidati dal presidente Paini. Tuttavia, alla scelta dei prodotti più gettonati, saranno chiamati anche i visitatori i quali, dopo l’assaggio, potranno esprimere il loro voto attraverso una scheda che sarà offerta contestualmente alla degustazione. «Una gara, di sapori, profumi e limpidezze che si disputa su 269 grappe – sostiene Paini -. In concorso le più svariate e rinomate marche, tratte da Lugana, Groppello, Franciacorta, Moscato di Scanzo, Valcaleppio, oltre alle valtellinesi di Inferno, Valgella, Sforzat ed a quelle dell’Oltre Po Pavese di Bonarda, Bottafuoco. E non dimentichiamo le venete di Amarone, Tocai, Moscato Fior d’Arancio, Cabernet, Torbata e le trentine dei numerosi Moscati, di Teroldego, Traminer, Schiava, Nosiola, Muller Thurgau». Per i buongustai, e in particolare per gli estimatori del prezioso distillato, una visita alla Fiera di Puegnago è una priorità assoluta. Non è da tutti raggruppare un simile numero-record di grappe.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video