venerdì, Luglio 19, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiBaby campioni della vela: la Fraglia guida la danza
Successi a raffica per i ragazzi dai 6 ai 12 anni

Baby campioni della vela: la Fraglia guida la danza

II Duemila si sta rivelando un anno di grande rilancio per l’attività velica giovanile sul lago di Garda. Quasi in ogni paese del Benaco, frequentando le scuole di vela, ci si può imbattere in un vivaio di ragazzini tra i 6 ed i 12 anni che promette bene.E dunque tra qualche anno il settore agonistico della vela potrebbe contate su numerosi campioni. Una realtà in espansione, forse anche dopo i successi internazionali di Luna Rossa di Patrizio Bertelli, espansione che si conferma non solo nella nostra provincia, ma anche nelle restanti province italiane. Negli ultimi mesi, ad esempio, sono arrivati numerosi titoli europei e mondiali.A presiedere l’intera attività giovanile nazionale è tra l’altro un gardesano, Paolo Barziza, consigliere federale della XII Zona del Garda e Trentino-Alto Adige, nonché responsabile del Gruppo di Lavoro della Fiv per le Scuole di Vela nazionali ed attività preagonistica. Barziza, desenzanese, è stato tra l’altro presidente di successo della Fraglia Vela Desenzano prima dell’attuale presidente Gigi Cabrini. Come mai questo boom, chiediamo a Barziza?«Tutti i circoli velici delle quindici zone, e la nostra in particolare – risponde Barziza – hanno lavorato con impegno ed entusiasmo, riportando innumerevoli successi. Il numero dei tesserati in questa specifica fascia d’età (tra i 6 e i 12 anni) è aumentato enormemente, anche grazie alla sensibilità mostrata dai presidi e dai direttori didattici delle scuole».Questo in generale. E sul Garda? «Con l’aiuto della Provincia di Broscia e dell’assessore Alessandro Sala – riprende Paolo Barziza – durante il periodo primaverile ed estivo i circoli velici nostrani sono stati frequentati da numerosissimi ragazzini, avvicinatisi per la prima volta al mondo della vela».Intanto la Fraglia Vela Desenzano si lecca i baffi, grazie agli straordinari successi conquistati dai baby in barca. Per quattro anni consecutivi, come ricorda giustamente Barziza, i giovani timonieri hanno vinto nella categoria Optimist la Coppa Prima Vela della presidenza Fiv, ritenuta un vero e proprio campionato italiano per giovani timonieri. E allora citiamoli questi piccoli «eroi» della vela bresciana: Marco Baruzzi, dì Maderno, Fabio Zeni, di Desenzano, Luca Dubbini, di Maderno e Joshua Camilli, di Salò.Ma dal vivaio bresciano non stanno uscendo solo dei bravi «singolisti», ma anche delle affiatate squadre. Dopo la vittoria del ’98 e il secondo posto nel ’99, la squadra della Fraglia Vela, formata da Nicola Barziza, Pierangelo Collura (vincitore lo scorso anno del Trofeo Topolino), Alessandro tozzi, Leonardo Lupelli e Fabio Zeni (argenti al campionato italiano e quarto ai mondiali in Spagna), dopo aver vinto le selezioni di zona, hanno ottenuto il successo anche nel campionato italiano a squadre Optimist. Chi semina, raccoglie, dice un famoso proverbio. E infatti la Fraglia Vela di Desenzano è a anni il primo circolo in Italia per numero di tesserati giovani.Nelle ultime settimane è poi arrivato un altro grande successo. Nel campionato italiano a squadre svoltasi a S. Caterina di Nardo, il team desenzanese si è aggiudicato il primo posto con 12 gare su 14, seguito a ruota da quello di Maderno (Baruzzi, Conti, Dubbini, Polotti e Scolari). Intanto, tra alcuni mesi scade il mandato quadriennale olimpico, quali sono i progetti futuri? «Mi auguro – dice Barziza – che si lavori con lo stesso intento sportivo, saremo quindi premiati dal lavoro finora fatto. Se mi sarà confermata la fiducia accordatami in questi anni continuerò con il lavoro intrapreso negli ultimi 4 anni».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video