domenica, Giugno 16, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiGli allevatori "ringraziano"
La tutela dei prodotti tipici locali al centro della manifestazione indetta dall’associazione La Coldiretti del Garda ha festeggiato nella penisola scaligera

Gli allevatori “ringraziano”

La Coldiretti del Garda, che comprende fra gli altri Comuni anche quello di Sirmione, ha celebrato la festa del ringraziamento. Dopo il raduno davanti al Castello con oltre 100 trattori, il corteo ha sfilato nel centro storico per poi portarsi fino alla frazione di Lugana, davanti allo stupore dei passanti. Erano trascorsi del resto più di trent’anni dall’ultima sfilata dei trattori a Sirmione. Nella chiesa di Santa Maria di Lugana è stata celebrata la Messa alla presenza delle massime autorità cittadine e dei rappresentanti di zona della Coldiretti. Sono stati portati dei doni, frutto della terra e del lavoro dei coltivatori. In riva al lago, poi, si è conclusa la cerimonia ufficiale con la benedizione dei trattori. Ha detto Franco Ferrari, numero uno della Coldiretti, che «la politica dell’associazione è quella di voler tutelare i nostri prodotti tipici evitando il più possibile di essere imitati ovviamente con risultati pessimi». Alla cena conviviale hanno partecipato oltre duecento rappresentanti di aziende grandi e piccole della zona del Garda. Con loro c’erano anche il presidente del Consorzio Carni Bovine Scelte della provincia di Brescia, Innocenzo Menapace, il segretario dell’Udc sirmionese Luca Azzoni, il parroco di Lugana don Sergio Formigari e quello di Colombare Luigi Limina. Molto apprezzata l’abilità organizzativa della presidentessa della Coldiretti sirmionese, Raffaella Molinari e della sua collaboratrice Elisa Zordan. Da notare che, nonostante non si tenesse da parecchio tempo, la festa del ringraziamento ha registrato ugualmente un buon successo di partecipazione. E’ da ritenere quindi che anche il prossimo anno la Coldiretti porterà nella penisola scaligera i suoi festosi allevatori e rumorosi trattori, una volta tanto per non protestare per le quote latte o per l’inquinamento atmosferico. Le aziende agricole nel triangolo Lonato-Pozzolengo-Sirmione sono numerose. In prevalenza si tratta di aziende vitivinicole e del settore caseario, di produzione di olio extravergine e specialità tipiche locali. Un’agricoltura intensiva che non teme rivali.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video