lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàIl centro sportivo cresce ma il sogno è la piscina
L’assessore Squassina illustra i nuovi interventi a Padenghe

Il centro sportivo cresce ma il sogno è la piscina

Entro la primavera 2004 il polo sportivo sarà ampliato. E’ ciò che promette Gianni Squassina, consigliere delegato ai Lavori pubblici di Padenghe. Il centro sportivo di via Posserlè, che già annovera due campi da calcio in terra battuta, uno di calcetto e uno di basket, un bocciodromo nonché la sede della sezione alpini, sarà sottoposto ai previsti interventi di ampliamento a partire da settembre. Si tratta della costruzione di un nuovo campo di calcio a sette, di una piattaforma polifunzionale con campo da tennis in sintetico, il tutto completato da una serie di nuove tribune e da ulteriori spogliatoi, e della realizzazione di un immobile di 1000 mq., distribuiti su due piani, destinato ad assolvere diverse funzioni. «L’interrato – spiega Squassina – sarà adibito a magazzino comunale per attrezzi, automezzi e archivio. Al piano terra una spaziosa sala durante l’estate, grazie alla dotazione di una cucina attrezzata, sarà utilizzata per eventi e manifestazioni, mentre nei mesi invernali sarà di supporto alla palestra accogliendo le attività della Polisportiva Vighenzi. La realizzazione di questa struttura risponde a una esigenza molto avvertita. Innanzitutto, trovare lo spazio adatto in cui contenere e custodire tutto il materiale in eccedenza, documenti, atti e pratiche, degli uffici di Palazzo Barbieri e di altri enti attivi a Padenghe; in secondo luogo dare un supporto alla Polisportiva che, per poter svolgere i numerosi corsi – basket, atletica, bocce, ginnastica artistica, pallavolo, sci e calcio -, molto spesso è costretta a chiedere ospitalità alle strutture sportive dei paesi limitrofi. «Una volta terminati i lavori, riguardanti la piattaforma polifunzionale – spiega Squassina – è nostra intenzione affidare la gestione delle nuove strutture alla Vighenzi, che potrà così aggiunge il tennis all’elenco delle attività offerte agli iscritti, e ai campeggi che lavorano nel nostro comune». A completare il polo sportivo sarà però un’opera molto più ambiziosa: «Il mio sogno nel cassetto – ha confessato il sindaco Giancarlo Allegri sull’ultimo numero del periodico «Il comune informa» – è la costruzione di una piscina coperta». «Questa nostra proposta – afferma Squassina – deve fare i conti con i piani di fattibilità. La struttura che vorremmo realizzare, infatti, una piscina olimpionica coperta, costa oltre 20 mila euro all’anno solo di mantenimento. Per ammortizzare i costi di costruzione e di gestione dovrebbe avere un bacino di utenza di almeno 15 mila persone. Dati, questi, che incidono inevitabilmente sui tempi di realizzazione. Certo, la piscina è una cosa che intendiamo fare, e presto, ma non prima di aver portato a termine i servizi alla comunità nell’ordine di un miglioramento della qualità della vita, possibilmente in collaborazione con altri comuni».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video