domenica, Giugno 23, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiIl comune tra le Città del vino
È il decimo paese della provincia a entrare nell’Associazione che ne riunisce 415 in tutta Italia. Il Consiglio approva l’adesione al sodalizio Il sindaco: «Occasione di sviluppo del territorio»

Il comune tra le Città del vino

Anche nel consiglio comunale di Dolcè si è tenuto un momento di raccoglimento per le vittime degli attentati negli Stati Uniti e il sindaco, Filiberto Semenzin, ha letto una dichiarazione. Successivamente si è preso atto della relazione predisposta dal responsabile del servizio finanziario in ordine allo stato di attuazione dei programmi ed alla salvaguardia degli equilibri di bilancio. «Il bilancio dell’esercizio finanziario 2001», ha affermato Semenzin, «allo stato attuale conserva il pareggio di gestione di competenza, non ci sono debiti fuori bilancio e l’ultimo esercizio finanziario non presenta disavanzo di amministrazione: possiamo quindi dare atto che non si rendono necessari provvedimenti particolari, in quanto dai dati della gestione finanziaria non si prevede né un disavanzo di amministrazione o gestione, né la necessità di riconoscere debiti fuori bilancio. Nella relazione del responsabile del servizio si legge che sono da segnalare una “probabile” minore entrata pari a 60 milioni relativi a mancati introiti per violazione al codice della strada, maggiori entrate relative al servizio gas metano per 100 milioni e maggiori trasferimenti regionali per l’assistenza domiciliare pari a 10 milioni, nel contempo si rilevano minori spese relative alla gestione corrente, quantificabili in 150 milioni». Nella stessa seduta è stata approvata l’adesione del Comune all’associazione nazionale Città del Vino.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video