lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiIl turismo ha voglia di liceo
L’Itcg «Battisti» vuole varare un corso di studi mirato per il Garda. La preside: servono figure nuove e più qualificate

Il turismo ha voglia di liceo

Un Liceo a indirizzo turistico. Lo ha approvato l’Istituto tecnico «Battisti» di Salò, dopo avere ricevuto la benedizione degli enti locali. Le materie? Oltre alle classiche (Italiano, Storia, Scienza e biologia, Prima lingua straniera, Matematica, Diritto, Economia aziendale, Tecnologia dell’informazione e della comunicazione, Educazione fisica, Religione), ci sono quelle dell’area di indirizzo (Fisica e chimica, seconda lingua straniera, Legislazione turistica) e opzionale (terza lingua, Tecnologie informatiche e telematiche, Territorio, arte e geografia). Le ore oscillano fra 30 e 32 settimanali. «Il settore turistico rappresenta oggi (e, più ancora, in futuro) l’attività elettiva a cui l’intera area gardesana risulta storicamente vocata – spiega Carolina Almici Bologna, dirigente della scuola -. Ne consegue un’importanza strategica per le popolazioni della riviera, in termini di lavoro, sviluppo e affermazione sociale. Le nuove sfide della globalizzazione e del continuo mutamento del mercato implicano aggiornamenti costanti nella formazione del personale, con la necessità di creare figure nuove e più qualificate, in linea con gli standard europei e rispondenti, sul piano culturale, ai mutevoli bisogni sia degli operatori che della clientela. «Da qui l’urgenza di un progetto che si ponga come obiettivo primario di rispondere alle richieste delle famiglie e degli imprenditori, per quanto riguarda la complessa gestione della vasta gamma di servizi e lo scambio con le altre nazioni. Il lago che, col suo 5%, copre una quota rilevante dell’intero comparto nazionale, non ha un istituto con tali prerogative. E le scuole professionali alberghiere presenti (a Gardone Riviera, Desenzano e Bardolino, ndr), mirate a formare operatori tecnico-pratici di livello differente, non sono in grado di rispondere positivamente alla richiesta di questo mercato, vasto e specialistico». Il «Battisti» propone corsi di Ragioneria (ora chiamata Igea), Programmatori, Erica e Geometri. Oltre a un Sirio serale. E’ frequentato da studenti in gran parte non salodiani. «Di scuole come quella che intendiamo creare ne esistono poche: a Milano, Biella, Firenze, Roma, Amalfi, Siracusa – aggiunge la preside -. Questo è un momento di cambiamenti profondi, ed esiste l’opportunità di arricchire il nostro istituto di un indirizzo che dovrà formare operatori con mansioni dirigenziali». Gli enti locali hanno dato il loro via libera. Bruno Faustini, presidente della Comunità montana-parco: «Abbiamo esaminato la proposta. Il Liceo turistico corrisponde alle esigenze del nostro territorio». Giuseppe Mongiello, numero uno della Comunità del Garda: «Siamo molto interessati. Ne ipotizziamo l’avvio fin dal prossimo anno scolastico». Il sindaco Giampiero Cipani: «Un progetto assai interessante, in linea con la pluriennale esperienza del Battisti nel settore delle lingue straniere, che merita un impegno assai più ingente in termini di risorse umane e strumentali». Cipani ha pure indicato una serie di attività che potrebbero essere svolte dagli studenti: la realizzazione di visite guidate in collaborazione con agenzie di viaggio e ristoratori, la catalogazione dei documenti ammassati nell’ex collegio civico (il catasto), ricerche di vario genere (i fortini militari austriaci di cima Zette, i lavatoi e le fontanine, una toponomastica di tipo culturale-religioso-gastronomico, la storia dalla tracce romane alla Repubblica sociale italiana). Il consiglio di istituto del «Battisti» e il collegio docenti hanno approvato la richiesta, che ora dovrà ottenere il placet di Palazzo Broletto (assessore Mauro Parolini) e di organismi superiori.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video