sabato, Febbraio 24, 2024
HomeManifestazioniFiereInaugurata la 32a Fiera di Puegnago
Sul palco dell’inaugurazione di venerdì 5, protagonisti assoluti i Groppelli, le Grappe e gli imprenditori di questi lidi”.

Inaugurata la 32a Fiera di Puegnago

La 32ma Fiera di Puegnago del Garda, vetrina dei sapori e dei profumi del territorio gardesano è in cartellone fino a lunedì 8 nel suggestivo entroterra valtenesino, affacciato al lago più grande d'Italia. La rassegna, dal riconoscimento regionale, ha una proposta che si estende dalle eccellenze di queste terre, il rosso e l'olio della varietà Casaliva, a confini più ampi, a quelli dell'intero Paese, con gli oli monocultivar di ben 16 regioni d'Italia e le Grappe delle 3 regioni che si affacciano al Benaco.Una 4 giorni tradizionale e qualificata – organizzata dal Comune di Puegnago e dal Comitato Fiera con il supporto di una lunga schiera di Enti regionali e nazionali -, che prosegue nel suo progetto di rinnovamento senza dimenticare le origini di sagra popolare e la passione che la animano.Venerdì 5, in un “gioco” intriso di degustazioni, musiche ed intrattenimenti tra le contrade del paese, la cena inaugurale organizzata dal Comune e dal comitato Fiera in Castello, ha fatto da cornice ad attese premiazioni. Ampio il parterre di autorità: l'europarlamentare Francesco Ferrari, l'Assessore alle Fiere e Mercati della Franco Nicoli Cristiani, il vicepresidente della Provincia di Brescia Aristide Peli, i consiglieri provinciali Vigilio Bettinsoli ed , sindaci ed assessori di tutta la Valtènesi, patria esclusiva delle eccellenze autoctone presentate sui banchi di questa Fiera. A far gli onori di casa, il primo cittadino di Puegnago , l'assessore al turismo del comune valtenesino Tiberio Prati e Silvano Zanelli presidente del Comitato della Fiera e dell'AIPOL di Brescia.A ritirare la “Menzion d'onore 2008” per il concorso “Groppello d'Oro e Groppello Riserva d'Oro”, selezionati tra 32 preziosi rossi dai “Cavalieri della Luna d'agosto” nominati dalla Camera di Commercio di Brescia, sono saliti sul podio il groppello dell'azienda agricola Monteacuto di Antonio Leali di Puegnago ed il “groppello riserva” delle Cantine F.lli Turrina di Moniga. Al loro seguito – “decretati da selezioni molto severe”, ha sottolineato nel corso della consegna Gianfranco Comincioli -, 9 “ottimi” sono stati distribuiti in lungo e in largo in tutta la Valtènesi: all' di Desenzano, alla “Novelli Giuseppe” di San Felice del Benaco, all'Azienda “Le Videlle” di Raffa di Puegnago, alla “Averoldi Francesco” di Bedizzole, alla “Due pini” di Polpenazze, all'Azienda “Le Gaine” di Bedizzole, alla Bergognini di Polpenazze, alla “Guarda” di Muscoline, all'Azienda San Giovanni di Pasini di Raffa di Puegnago.Sul palco di venerdì 5 anche le grappe. A sfilare in quel di Puegnago ben 100 “acquavitae” di Lombardia, Trentino e Veneto, tra le quali 47 hanno superato la media ponderata di 78 punti. Il tutto per il prestigioso 13° concorso interregionale “Alambicco del Garda”. La medaglia d'oro, una per settore – consegnata dal vice-presidente nazionale dell'ANAG Luca Sighel e dal presidente provinciale e vicepresidente della Lombardia Marino d'Amonti – è andata alla Grappa Teroldego di Villa de Varda di Mezzolombardo per le grappe Giovani, alla “Trentina Moscato” della distilleria Pisoni di Pergolese tra le giovani aromatiche, alla “grappa di ” della distilleria Maschio di Monteforte d'Alpone, alla “barrique” della De Negri di Vittorio Veneto tra le invecchiate, alla “millesimata di moscato” della Cantina storica di Montù Beccaria tra le invecchiate aromatiche, alla “grappa di groppello” dell'azienda Pietta di Muscoline tra le grappe di groppello monovitigno, all'acquavite d'uva malvasia della Cantina Storica di Montù Beccaria tra il settore delle acquaviti d'uva giovani aromatiche.E per non sfatare il “non c'è il due senza il tre”, l'inaugurazione è stata anche occasione di un nuovo premio all'operosità e alla capacità di questi lidi. Comune di Puegnago e Provincia di Brescia – in particolare l'Assessorato alle Attività Produttive guidato dal vice-presidente Aristide Peli – hanno premiato con 5 medaglie d'oro fregiate del motto “sic vos = non vobis” che fronteggia sul bel palazzo comunale, 5 imprenditori di aziende site in Puegnago del Garda, operose nei diversi settori dell'agricoltura, del commercio, della ricettività, dell'industria e dell'artigianato. Con l'emozione di chi ha assecondato con passione le proprie capacità, si sono succeduti sul palco Bruno Franzosi delle omonime cantine, Morena Fucina dell'Agriturismo “I Vegher”, Elio Ferrari della ditta Elma Spa, Renato Zanca, amministratore delegato della Mesdan Spa e Costantino Perdini titolare della Stamper srl.Il tutto per una Fiera incisa nel territorio, come recita il suo “clime”, “forever”, per sempre.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video