mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàInsetticidi gratuiti contro la zanzara tigre

Insetticidi gratuiti contro la zanzara tigre

I prodotti sono in distribuzione nelle farmacie comunali e all’ufficio Ecologia

 

Anche nell’estate 2013 il Comune di Desenzano del Garda prosegue nella campagna di lotta alla Zanzara Tigre (nome scientifico Aedes Albopictus), un insetto particolarmente aggressivo nei confronti dell’uomo nelle ore diurne.

La Zanzara Tigre depone le uova in luoghi umidi quali tombini stradali, pozzetti di scolo, bidoni e contenitori in orti e giardini, sottovasi, copertoni e bidoni abbandonati.

Una ditta specializzata, la General Service di Asola, ha già effettuato gli interventi di disinfestazione preventiva, trattando a spruzzo i tombini comunali e degli edifici pubblici e proseguirà con tali interventi fino all’autunno.

L’Assessorato all’Ecologia ha ritenuto di coinvolgere la cittadinanza organizzando la distribuzione gratuita di due prodotti utilizzabili senza rischi a livello domestico: il Vectobac DT (in distribuzione presso l’Ufficio Ecologia del Comune di Desenzano del Garda) e il Diflox (reperibile presso le farmacie comunali). Si tratta di prodotti biologici che, sciolti nelle acque stagnanti di tombini e caditoie, agiscono contro le larve di zanzara di ogni specie.

L’effetto larvicida di questi prodotti si manifesta entro 12-18 ore dal trattamento e dura circa una settimana; in ogni caso devono essere seguite attentamente le istruzioni d’uso riportate sulla confezione.

Gli interessati possono rivolgersi ad una delle farmacie comunali gestite dall’Azienda Dass (in via Togliatti e al Centro Commerciale Le Vele) oppure all’ufficio Ecologia al primo piano della sede municipale.

Verrà consegnata gratuitamente una confezione del prodotto che contiene 10 compresse da utilizzare con frequenza variabile a seconda delle necessità.

L’Ufficio Ecologia ricorda le disposizioni dell’ordinanza comunale n. 10 del 10/5/2007:

– rimozione di contenitori non utilizzati o abbandonati;

– pulizia accurata dei sottovasi o di altri recipienti utilizzati per contenere acqua;

– immissione, nell’acqua dei sottovasi, di fili di rame privati della guaina di plastica;

– collaborazione con gli operatori della società incaricata, dotati di apposito tesserino di riconoscimento, consentendo loro l’ ingresso nelle proprietà private;

– segnalazione dei luoghi di possibile infestazione all’ufficio Ecologia (tel. 030 9994107).

 

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video