venerdì, Giugno 21, 2024
HomeManifestazioniFiereL’arte si mette in vetrina
Cresce di spessore la sesta edizione dell’expo di Natale. L’ingresso è gratuito. Da domani riflettori accesi sul palafiera di Gavardo

L’arte si mette in vetrina

È tutto pronto al Palafiera di Gavardo per l’inaugurazione della sesta edizione della tradizionale rassegna espositiva natalizia, intitolata quest’anno “Natale con l’arte e il modernariato”. La manifestazione apre i battenti domani alle ore 16, e proseguirà nel fine settimana con una lunga serie di appuntamenti, pensati e costruiti per integrare l’elemento principale, ovvero i tanti espositori che hanno voluto essere presenti a Gavardo con le proprie opere. Nell’elenco figurano più di trenta nomi, tutti esponenti di rilievo della pittura e della scultura bresciane. Molti possono fregiarsi di curriculum di valore, con partecipazioni significative a mostre di elevato spessore artistico sia in Italia che all’estero. La loro presenza servirà non soltanto per valorizzare quanto essi hanno saputo far nascere dalla propria creatività, ma sarà anche una testimonianza tangibile della bontà del movimento artistico locale. Gran parte degli espositori presenti fa parte infatti di due importanti realtà della zona, come l’Associazione Artisti Valsabbini e l’Associazione Martino Dolci di Brescia. La prima, fondata nel 1991 come contenitore delle ispirazioni artistiche provenienti da tutto il bacino della Valle Sabbia, approfitterà della mostra gavardese per dare risalto alla propria sostanziale rinascita, avvenuta nel 2005 grazie alla spinta fondamentale di alcuni appassionati, dopo un periodo di stallo iniziato attorno al 2000.Il gruppo dedicato alla memoria di Martino Dolci, pittore bresciano morto nel 1994, sarà invece direttamente protagonista della manifestazione venerdì alle 19, quando verranno presentate al pubblico sia l’associazione, che dal 1982 (allora portava il nome di Associazione Artisti San Faustino) ad oggi ha saputo accogliere e coltivare tanti talenti, sia la Fondazione Dolci, intitolata alla memoria dei due fratelli Martino e Giovanni, concepita come ente senza scopo di lucro finalizzato alla valorizzazione della creatività artistica locale, soprattutto quella dei giovani.Questa è l’arte che sarà protagonista della rassegna gavardese, fatta di immagini tratte spesso dalla realtà quotidiana, dipinte o scolpite con la sensibilità di chi in quella realtà vive da sempre.Accanto all’arte, Gavardo troverà anche il modernariato, ovvero quella gamma di oggetti che rappresentano alcune caratteristiche tipiche dell’epoca moderna (con particolare riferimento agli anni successivi al 1930) unendo arte e praticità, design d’autore e utilizzo quotidiano. In questo settore va ad inserirsi la sezione della mostra intitolata “Prodotti Reguitti. Dall’artigianato al design 1926-1980”, dedicata alle opere dell’azienda di Agnosine, capace di creare per quasi tutto il ventesimo secolo una lunga serie di prodotti in legno pensati per l’uso domestico (come ad esempio tavoli e seggiole pieghevoli, porta abiti), ma concepiti con la raffinatezza artistica di grandi disegnatori come Giò Ponti.Infine, il programma della tre giorni propone tanti altri momenti ideati per esaltare il piacere dell’arte, come l’angolo dedicato alla bigiotteria, o le due degustazioni guidate del rosolio e del “peschello”, un nuovo liquore bresciano. E non è finita qui, perché sabato verranno anche presentati il ventesimo annuale del Museo Archeologico di Gavardo, l’ultimo numero della rivista “Stile” e la ricerca “Il matrimonio segreto di Raffaello”, mentre domenica il critico d’arte Attilio Mazza illustrerà al pubblico le caratteristiche dei paesaggisti gavardesi dell’Ottocento e del Novecento.Ciliegina sulla torta sarà l’ingresso gratuito, che permetterà a tanti di approfondire il proprio legame con l’arte attraverso una rassegna pensata per tutti i tipi di pubblico.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video