giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiLassù, a pregare insieme nella più alta chiesa della diocesi
Monte Baldo. Appuntamento in vetta come ogni anno a Santa Rosa. Alpinisti e appassionati sono attesi domenica nel piccolo edificio sacro a quota 2.150. Oltre a La Chiusa e alla Banda Città di Caprino, ci sarà il coro del collegio universitario Don Mazza d

Lassù, a pregare insieme nella più alta chiesa della diocesi

Appuntamento in vetta, come ogni anno, sul monte Baldo: l’ultima di agosto si fa festa a Santa Rosa. La chiesetta più alta della diocesi di Verona, a quota 2.150, attende alpinisti e appassionati della montagna per domenica. La festa di Santa Rosa ha assunto sempre maggior rilievo negli anni recenti, specie dopo i lavori di ristrutturazione del piccolo edificio, promossi dall’opera appassionata di don Germano Paiola, responsabile di questo servizio religioso d’alta quota fino allo scorso anno, che ha saputo coordinare l’azione e la generosità di numerosi volontari, di diversa provenienza, ma animati dal medesimo spirito di dedizione. La visita nel corso degli anni dei vescovi veronesi Andrea Veggio, Giuseppe Amari, Attilio Nicora, ha dato ulteriore significato di convocazione ecclesiale alla festa di Santa Rosa, fino in particolare alla presenza di Padre Flavio, vescovo di Verona, che ha caratterizzato le due ultime edizioni della festa. Quest’anno, alle cante del coro La Chiusa di Volargne e alle sonorità della Banda Città di Caprino, che tradizionalmente preparano il clima prima della celebrazione ed animano la liturgia e la processione, si aggiungeranno le melodie e gli entusiasmi di un’allegra brigata di studenti, che arriveranno fin lassù provenienti da varie zone del Triveneto: il coro del collegio universitario Don Mazza di Padova, dove svolge il suo ministero educativo don Flavio Gelmetti, nuovo cappellano delle chiesette alpine, che alle 11,30 presiederà alla messa. Le braccia della grande croce in ferro, collocata poco sopra la chiesetta, a cima Telegrafo, da monsignor Luigi Piccoli, fondatore dell’Opera chiesette alpine, in occasione di un altro giubileo, quello dell’Anno Santo 1950, accoglieranno la processione che salirà dopo la messa, ad invocare dall’alto la benedizione del Signore sulla gente della terra veronese, fino ad abbracciare, spaziando oltre ogni limite di orizzonte e in spirito di cristiana fraternità, tutte le genti. Alla fine, dopo il pasto condiviso e un bicchiere- uno solo-, gli estri del «Galeto» intoneranno i cori a voci spiegate, contenute solo dagli echi delle pareti rocciose di fronte, e trascineranno insieme i gruppi convenuti in uno spirito di? contagiosa amicizia. Sarà l’occasione per narrare, insieme con le imprese estive sui monti, i fatti della quotidianità, che cercano significato e che sulle cime acquistano il sapore dell’amicizia e il respiro della contemplazione. Si potrà così cogliere, oltre ogni dispersiva frammentazione, nell’ampiezza dell’orizzonte, quella possibilità che corrisponde al nostro profondo desiderio, di un infinito che riconduce tutto a unità e a pienezza di vita. Ma non sarà dimenticato in questo anno internazionale il valore simbolico delle montagne, che può condurre, chi le percorre con fatica ma anche con intelligenza, in uno spirito di schietta ricerca e di silenzioso stupore, alla contemplazione ammirata e grata del Creatore. Il vero alpinista saprà sempre riconoscere i segni del sacro sulle montagne: le nostre semplici chiesette alpine sono infatti un tutt’uno con la montagna. Con Reinhold Stecher, il vescovo alpinista di Innsbruck, si puù concludere che anche la nostra piccola e cara chiesetta di Santa Rosa possa rappresentare, per tutti coloro che, salendo, vi sapranno sostare per una preghiera o per la celebrazione domenicale, un appello a coltivare spazi di interiorità e a non smarrire il sentiero che conduce, sui monti e nella vita di ogni giorno, ad incontrare Dio.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video