lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàL’ex rifugio Mondini riapre i battenti e diventa Malga Prada
L’ex rifugio Mondini, con la sua ristrutturazione, ha cambiato anche nome.

L’ex rifugio Mondini riapre i battenti e diventa Malga Prada

L’ex rifugio Mondini, con la sua ristrutturazione, ha cambiato anche nome. Ora si chiama Malga Prada e domani riaprirà le porte al pubblico dopo anni di inattività. A dare l’annuncio è l’avvocato Marco Bisagno, presidente della società Prada-Monte Baldo, che ha acquistato gli impianti di risalita e con questi anche la proprietà dell’immobile situato a 1.550 metri di quota, all’arrivo della bidonvia e alla partenza della seggiovia.«Per l’occasione», precisa Bisagno, «l’assessorato ai beni ambientali della Provincia ha organizzato nell’ambito della rasssegna Tesori del Baldo e della Lessinia un’escursione, con un gruppo di 300 persone, sul Baldo. Saliranno con la cabinovia fino al rifugio, dove potranno provare il nuovo ristorante snack-bar». «Il locale è stato ristrutturato dalla società Prada-Monte Baldo e sono stati creati nuovi servizi, con un salone all’interno. La gestione», aggiunge il presidente, «è stata assegnata a un noto ristoratore del settore, Simone Simoncelli, titolare anche del ristorante Frantoio, a Pesina di Caprino. Si apre così ufficialmente domani la nuova attività, che andrà a completare i servizi a disposizione del pubblico». Quanto agli impianti di risalita, dal 17 giugno saranno in funzione a pieno ritmo tutti i giorni, con orario 8,30 – 18.«Si è così completato il disegno di rilancio della storica seggiovia», conclude Bisagno, «e per celebrarlo abbiamo anche in programma per il 30 giugno una manifestazione a ricordo di questa data, che per uno strano gioco del destino ha segnato la riapertura degli impianti: il 30 giugno 2004, infatti, è stato siglato l’atto notarile di acquisto degli impianti e degli immobili annessi, mentre il 30 giugno 2005 è stata inaugurata la rimessa in funzione della cabinovia-seggiovia. Per questo pensiamo per il futuro, ogni anno, in questa data di ricordare l’evento».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video