sabato, Luglio 20, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiMigliorie alla viabilità Migliorie alla viabilità
Sedici miliardi per la viabilità di Desenzano con il fine di rendere più agevole il traffico

Migliorie alla viabilità Migliorie alla viabilità

Sedici miliardi per la viabilità di Desenzano con il fine di rendere più agevole il traffico. Il cantiere principale è aperto dalla società Serenissima: qui si sistema l’uscita del casello autostradale e l’incrocio con la statale Castiglione-Desenzano. Verrà realizzato anche un ponte che supera la rotonda in località Perla. Il Comune sistemerà con una spesa di due miliardi via Unità d’Italia a San Martino e poi via Murachette e via Gherla e Le strade, statali e non, sono strette e non adeguate alle esigenze moderne. Desenzano viene attraversata secondo una statistica effettuata qualche anno fa dalla Polizia stradale locale, da ben 1.000 Tir al giorno. C’è poi il traffico riversato sulle strade comunali dai caselli autostradali della Serenissima: globalmente fra Desenzano, San Martino e Peschiera escono ai tre caselli quasi cinque milioni di autoveicoli ogni anno. E c’è ancora da considerare il traffico locale e quello dei pendolari del turismo e delle notti del fine settimana. Buon contributo alla soluzione dei problemi del traffico è arrivato, almeno per quanto riguarda Desenzano, dall’apertura della tangenziale costata 40 miliardi ma che purtroppo si è arenata fra i vigneti del Lugana a Rovizza di Sirmione. Altri cantieri sono però aperti. Il più importante riguarda la rotonda in località Perla dove si interseca il traffico proveniente da Brescia, quello da Castiglione del Mantovano e dunque anche dall’uscita dell’autostrada Serenissima, al centro di Desenzano ed anche da Sirmione e dunque dal Veronese. Per rendere più scorrevole il serpentone di autoveicoli che qua si forma nei fine settimana la Serenissima ha predisposto un progetto e avviato i lavori. Da un lato si interviene modificando l’innesto degli autoveicoli che escono dall’autostrada sulla statale. Verrà qui creata una rotonda ma anche un sovrappasso. La statale poi proseguirà con una sopraelevata, un vero e proprio ponte destinato a scavalcare la rotonda antistante la Standa per collegarsi alla statale dalla parte di Desenzano. L’investimento è stimato in circa 10 miliardi, ma si teme che i lavori avviati da tempo possano nei mesi estivi, creare ulteriori code e rallentamenti. «Un timore che ho anch’io – conferma il sindaco Felice Anelli. – Per questo ho chiesto di fare in fretta e di ripristinare, almeno per l’estate, le due corsie di raccordo alla rotonda. Inoltre ho espressamente sollecitato la chiusura del cantiere almeno per tutto il mese di agosto». Ma Desenzano, attraverso il proprio bilancio e dunque il ricorso a mutui, mette mano ad altri interventi. Verrà innanzitutto sistemata via Unità d’Italia che collega Rivoltella a San Martino della Battaglia. Alla gara per l’appalto la spesa, è di 1.500 milioni, hanno aderito ben 200 imprese. Il Comune prevede di spendere due miliardi invece a Rivoltella per superare la barriera ferroviaria. I sottopassi sono infatti troppo stretti. E occorrerà dunque o ampliarli o trovare altre soluzioni. Il Comune interverrà in tempi brevi anche per sistemare via Murachette e via Gherla.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video