domenica, Luglio 21, 2024
HomeAttualitàNatale regala concerti e poesie
Tutti gli appuntamenti di Bardolino, Brenzone, Costermano, Caprino, Rivoli, San Zeno, Cavaion, Lazise e Peschiera. In teatro anche il musical ispirato al Giro del mondo in 80 giorni

Natale regala concerti e poesie

L’amministrazione retta dal sindaco Pietro Meschi, in collaborazione con la Promo Bardolino, ha inviato a tutte le famiglie un calendario da scrivania con foto raffiguranti il territorio comunale. Continua così la tradizione di Palazzo Gelmetti di salutare le festività con un dono: nei due anni precedenti era stato regalato un libro agli anziani del paese, questa volta il calendario che nelle ultime due paginette riporta numeri utili e orario di ricevimento di sindaco e assessori. L’amministrazione invita inoltre a pranzo, oggi alle 12.30 all’istituto alberghiero Carnacina, autorità locali e presidenti delle associazioni del Comune per lo scambio d’auguri. (s.j.)-Brenzone. Domani alle 21, nella chiesa parrocchiale di Castelletto, rassegna di Natale organizzata dall’amministrazione comunale e denominata «Concerto della fratellanza tra le genti d’Europa». «L’appuntamento», dice il sindaco Giacomo Simonelli, «è dedicato alla memoria di don Adelino Sala, un grande uomo e parroco della di San Giovanni, a Brenzone, dal 1954 al 1994». Ad esibirsi saranno l’énsemble d’archi Gaetano Zinetti, diretto da Marco Morelato in collaborazione con Paolo Guidoni, i solisti Michela Arancini, Francesca Ferrarini e il coro I cantori di Santomio di Malo, in provincia di Vicenza. «È un gruppo d’ eccezione», affermano in Comune, «formato da insegnanti del conservatorio cui si affiancano strumentisti vincitori di concorsi internazionali e musicisti impegnati come solisti e come componenti di diverse formazioni di musica da Camera. Molti di loro collaborano con teatri italiani quali il Carlo Felice di Genova, il Regio di Torino, l’Arena di Verona o con orchestre tra cui quella di Haydn di Bolzano e della Rai di Torino». Classico il repertorio: Concerto in do minore di Bach, Adagio cantabile di Beethoven, Adeste fideles, Stille Nacht di Gruber, Ave Maria di Da Victoria e molto atro ancora. (g.m.)-Costermano. Ritorna il grande concerto natalizio tra strenne e solidarietà. L’appuntamento offerto dall’amministrazione è per venerdì alle 20.30 nella biblioteca civica di via del Donatore. Durante la serata saranno raccolti fondi da devolvere all’associazione per l’assistenza al malato oncologico Miki De Beni di Bardolino. Il programma prevede un sezione strumentale con brani di J.S. Bach (1685-1750) Ouverture in sol minore (Larghetto – un poco Allegro, Torneo, Aria, Menuetto alternativo, Capriccio); J.I.Linek (1725 1791) Sinfonia pastoralis in do maggiore (Allegro, Adagio, Presto); W.F.Bach (1710-1784) Sinfonia in re minore (Adagio, Allegro e forte). Si prosegue con le tradizionali strenne, canti di Natale e l’esibizione del soprano Chang Kuang-Hui accompagnata dall’orchestra Opera giocosa del Benàco. «Come amministrazione crediamo molto in questo appuntamento», dice Fabio Saladini, «È un momento di festa e l’occasione per incontrare i cittadini e scambiarsi gli auguri, ma desideriamo anche ricordare concretamente chi soffre. Per questo abbiamo pensato alla raccolta di fondi». Nel corso della serata sarà organizzata un’estrazione a premi: al primo estratto sarà donato un cesto natalizio offerto dalla Benaco Banca. Rinfresco. (b.b.)-Rivoli. Domenica 24 dicembre alle 22.30 nella chiesa di Gaium messa solenne per il Natale con la partecipazione del coro La Chiusa di Volargne. Al termine della celebrazione seguirà un momento per lo scambio di auguri, con cioccolata calda e vin brulè, a cura del comitato Trebianel. (c.m.)-San Zeno di Montagna. Ormai è uno di quegli appuntamenti che si possono definire tradizionali: la rassegna canora natalizia organizzata dal coro San Zeno approda quest’anno alla sua tredicesima edizione. Il concerto si svolge sabato alle 20.45 in chiesa parrocchiale. Di scena il coro San Zeno insieme con i gruppi corali La Stele di Roverè Veronese, Voci Gioiose di San Zeno di Montagna e Abete Rosso di Bedollo, in provincia di Trento. (a.p.)-Caprino. Poesia per ricordare il Natale, salutare il vecchio e il nuovo anno. La serata in rime è stata organizzata per venerdì alle 20,30 nella sala conferenze di Villa Carlotti dall’Istituzione biblioteca museo, i cui incontri riprendono il 5 gennaio con una serata dedicata alle rime. Venerdì gli ospiti sono i poeti Roberto Caprara, Bruno Castelletti, Armando Debiasi, Bianca Emanuelli, Nedda Lonardi, Bepi Sartori e Plinio Pasini che tornerà con altri suoi versi il 5 gennaio in un incontro interamente dedicata alla sua opera. «Un uragano di luce e musica» è invece l’opera in programma per questa sera alle 20.30 nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Si esibiscono il coro Lorenzo Perosi di Verona e l’orchestra delle Abendmusiken, dirige il maestro Paolo De Zen, tenore Diego Buratto, all’organo Paolo Pachera. L’evento è in ricorrenza del cinquantesimo anniversario dalla morte del fondatore, il veronese Lorenzo Perosi. (b.b.)-Cavaion. Venerdì alle 21 concerto di Natale eseguito dalle Istitutioni Harmoniche nella chiesa parrocchiale San Giovanni Battista e subito dopo, alle 22,15 in oratorio, inaugurazione della mostra Arte e fede di Luciano Bertolotto con 22 sculture in legno. L’artista realizza le sue opere con incastri di legni antichi provenienti da vecchi solai, da traversine di ferrovia, da botti per il vino ormai in disuso, sui quali crea pezzi dalla patina diversificata, uniti con incastri, di figure essenziali. (a.s.)-Lazise. Dopo il successo ottenuto a Bardolino, al teatro Corallo, la compagnia teatrale lacisiense Enjoy si presenta nella Doagana Venta con un musical. Lo spettacolo, promosso dall’assessorato alla cultura, è in programma sabato alle 21, antivigilia di Natale, ingresso è gratuito. Soggetto sceneggiatura sono stati realizzati da Gabriella Bergamini e Roberta Modena, le musiche e la direzione del coro di Alessandro Fracasso. La coreografia è di Martina Bottura. Il tema del musical è tratto dal Giro del mondo in 80 giorni. La compagnia teatrale si è costituita alcuni anni fa ed è rappresentata da giovani e adolescenti che amano lo spettacolo. Il gruppo è legato da profonda amicizia ed esegue le prove dello spettacolo, sovente a casa di amici per carenza di spazi. Molte serate vengono consumate al centro giovanile parrocchiale. «È la passione e l’amore per lo spettacolo che ci fa continuare», spiega uno dei responsabili, «perché in situazioni simili è del tutto impossibile costruire uno spettacolo». (s.b.)-Peschiera. La rassegna di presepi allestita in Sala Radetzky della caserma di Porta Verona offre l’occasione per ammirare un autentico reperto storico: a far bella mostra di sé, accanto alle decine di presepi realizzati nei più diversi materiali, c’è infatti una vecchissima gondola gardesana. Recuperata dalle acque dei canali della fortezza da alcuni pescatori, lo scafo in legno, risale con tutta probabilità all’800 ed è in ottimo stato di conservazione, tanto da spingere l’associazione Il gondolin ad usarla nella natività ambientata proprio in un villaggio di pescatori del Garda. Quella di Peschiera diventa una rassegna di presepi che accompagna i visitatori in un viaggio non solo nella tradizione religiosa ma anche nella storia della cittadina. È visitabile tutti i giorni, sino al 7 gennaio, con orario 10 -12 e 14.30 -18.30. L’ingresso è libero.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video