giovedì, Giugno 13, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiNavigando con la solidarietà

Navigando con la solidarietà

L’acqua come elemento di terapia e tutti gli operatori che ruotano attorno a questa realtà si daranno appuntamento dal 4 al 6 maggio a Toscolano Maderno per le manifestazioni che vanno sotto il significativo titolo di « Navigando nel mare della solidarietà». Appuntamento più spettacolare della tre giorni la presentazione della flotta di «Eos», barche particolarmente attrezzate per consentire ai disabili di navigare, nate in collaborazione fra la facoltà di scienze motorie dell’università di Verona, i club velici di Brenzone e Verona e un gruppo di terapisti dell riabilitazione dell’ospedale di Negrar (Verona). Gli allievi tetraplegici stanno già partecipando a lezioni teoriche a Verona (nella sede dello Yacht club) e a quelle pratiche a Castelletto di Brenzone, sede della barca speciale, con significative uscite a sfidare il vento e le onde del lago di Garda.Il promotore dell’iniziativa Michele Dusi spiega che « le lezioni sono tenute da un grande campione della vela, il trentino Gianni Torboli, già campione mondiale ed olimpionico di Atlanta nel 1996, in equipaggio coi fratelli Celon E’ una persona di grande umanità,quando gli abbiamo chiesto di partecipare all’iniziativa ha aderito senza pensarci un attimo».Questa iniziativa ha finalità puramente riabilitative e gli allievi utilizzano uno speciale sedile che consentirà loro di muoversi in sicurezza sulla barca.La manifestazione ha il supporto degli assessorati allo sport e ai servizi sociali del comune di Toscolano Maderno e avrà il suo clou domenica 6 maggio a Gargnano, con una insolita regata velica intitolata «Porta in barca un…amico».Interessante il calendario degli eventi di contorno, con appuntamenti in musica (venerdì 4 maggio concerto della banda Città di Salò) e una serie di incontri a tema, che vedono coinvolte le varie associazioni di volontariato che operano nella zona dell’alto lago e gli studenti delle medie superiori di Salò e delle scuole elementari di Maderno, che affronteranno il tema dell’handicap nelle sue varie componenti,prima di tutte quella di ordine umano e sociale. L’evento gardesano ha già richiamato l’adesione di operatori sanitari e sociali da tutt’Italia.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video