sabato, Giugno 22, 2024
HomeAttualitàNotte di Fiaba: la 40ª edizione è di Robin Hood

Notte di Fiaba: la 40ª edizione è di Robin Hood

Il protagonista di quest’anno è un celeberrimo eroe popolare inglese, a metà strada fra la storia e la leggenda, famoso per rubare al re e ai suoi scagnozzi allo scopo di ri-dare ai poveri quanto sottratto loro con le tasse. La fiaba della Notte di Fiaba di Riva del Garda continua, e dedica la 40ª edizione – da giovedì 28 a domenica 31 agosto – a Robin Hood, Little John, Fra Tuck, lady Marion e lo sceriffo di Nottingham. Spettacoli e narrazioni, giochi e laboratori, musica e intrattenimento, l’immancabile percorso teatrale itinerante del viaggio nella fiaba e la tradizionale, spettacolare conclusione con i fuochi d’artificio dal lago.

Tradizione locale le cui origini si perdono nella storia, la Notte di Fiaba propone ogni anno a fine estate quattro giorni di festa ambientati in un mondo fantastico. Quest’anno Riva del Garda si trasforma nella leggendaria foresta di Sherwood, invasa da fuorilegge armati di arco e frecce: arriva Robin Hood con la sua allegra compagnia. Tutti pronti per vivere assieme a lui e a Little John emozionanti avventure, in barba a quel furfante del principe Giovanni; ma chi conquisterà il cuore di Lady Marian?

Il protagonista della Notte di Fiaba 2014 è sicuramente uno dei più amati di tutti i tempi: il fuorilegge dal cuore gentile che si batte per i poveri e gli oppressi è l’amico che ognuno vorrebbe accanto, l’eroe intramontabile a cui tutti si ispirano. La sua storia è stata raccontata attraverso romanzi, film e cartoni animati, ed è sempre avvincente ed emozionante. Robin Hood vive in Inghilterra, nella contea di Nottingham. Ha origine nobili ma vive come fuggiasco nella foresta di Sherwood assieme ai suoi allegri compagni: sono considerati fuorilegge perché si oppongono alle ingiuste leggi del principe Giovanni, che costringono il popolo alla povertà. Grazie alle sue eccellenti doti di arciere, Robin Hood guida l’allegra brigata in imboscate ai danni di ricchi imbroglioni e prepotenti, scatenando l’ira dello sceriffo di Nottingham ma conquistando il cuore della bella Lady Marian. A nulla valgono le taglie milionarie che lo sceriffo mette sulla testa di Robin Hood: nessuno mai lo tradirebbe. Il suo destino è di vivere come uomo libero assieme alla dolce Marian, sotto la protezione del vero sovrano d’Inghilterra, re Riccardo. Riva del Garda è pronta ad accogliere tutti i protagonisti di questa storia, tra arcieri, ladri, sceriffi e re fasulli. E come tradizione, sabato si terrà il grande spettacolo pirotecnico sul lago: i fuochi d’artificio, il lago e le fiabe da oltre cinquant’anni sono il modo dei Rivani di salutare l’estate, con una festa che chiude la stagione calda e dà il suo gioioso arrivederci al prossimo anno ai tanti turisti che scelgono il Garda trentino per le loro vacanze.

«La struttura della manifestazione è quella di sempre – ha spiegato Enzo Bassetti – perché il successo è tale che ad oggi non abbiamo motivo di cambiare nulla. La Notte di Fiaba si conferma una straordinaria esperienza di collaborazione tra soggetti locali, sostenuti dal Comune di Riva del Garda e da Ingarda Trentino, ma anche dal museo, dalla biblioteca e da moltissimi gruppi, giovani artisti, associazioni, esercenti. É una manifestazione profondamente rivana, vissuta direttamente dalla città, da oltre cento volontari. Una novità di questa edizione è un piccolo evento gastronomico, in viale San Francesco: la cena di Fra Tuck. Naturalmente sarà un pasto da frate, quindi frugale. E poi ci sarà molta musica, come sempre, per coinvolgere il mondo dei giovani. Avremo il supporto di Radio Dolomiti, che ormai da anni è la nostra voce, e molti degli spettacoli si terranno anche in caso di pioggia, in sedi alternative. Quest’anno per la prima volta siamo anche in viale Roma, in omaggio al nuovo arredo urbano, con una grande casetta in si terranno delle narrazioni di fiabe per bambini. Ricordo poi che ad eccezione della cena di Fra Tuck del Giro della Fiaba, tutte le proposte sono gratis».

Il presidente di Ingarda Trentino ha confermato il sostegno convinto alla Notte di Fiaba: «Noi contiamo molto sull’intrattenimento dell’ospite con gli eventi – ha detto Marco Benedetti – in particolare nel caso di eventi come la Notte di Fiaba, capace di costituire da sola una motivazione per la vacanza. D’altronde si tratta di una delle manifestazioni di maggiore successo e notorietà dell’intero lago di Garda, che si distingue anche quest’anno per un programma ricchissimo».

«Due anni fa il ministero al turismo ha riconosciuto alla Notte di Fiaba il marchio “Patrimonio d’Italia” – ha detto il sindaco Adalberto Mosaner – dedicato alle eccellenze nazionali che contribuiscono a valorizzare l’immagine dell’Italia e a generare flussi turistici. Ebbene, la Notte di Fiaba di Riva del Garda è stata premiata per “la capacità di mantenere vivo il folclore del proprio territorio, adeguando le rappresentazioni tradizionali al mutamento dei tempi, incentivando la partecipazione di turisti e visitatori». A questo proposito vorrei ribadire che la caratteristica peculiare di questa manifestazione è il suo rapporto profondo con la sua comunità; una sorta di matrimonio che prosegue a gonfie vele, un esempio unico di fedeltà. Una manifestazione tutta trentina che però ha assunto dimensioni ampie, extraterritoriali, e una notorietà enorme. La Notte di Fiaba è qualcosa che resta nel cuore, com’è successo a tutti noi Rivani, che da bambini abbiamo fatto questa esperienza di magia assoluta. Vorrei segnalare un interessante elemento di evoluzione: un tempo la Notte di Fiaba era la chiusura della stagione estiva turistica, mentre oggi è un momento centrale, grazie alla dilatazione della stagione, che in settembre prosegue con tanti eventi importanti. Come ogni anno tengo in modo particolare ad esprimeste la mia riconoscenza ai tantissimi volontari che realizzano la Notte di Fiaba, ma anche al suo regista, Enzo Bassetti, il cui apporto è di cuore, di energie, d’impegno, e della capacità preziosa di riuscire a far collaborare tutti, creando un grandissimo spirito di squadra».

 

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video