giovedì, Luglio 25, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiVia libera alla nuova caserma
Castiglione, approvata la convenzione tra comune e ditta. E Mognetti ufficializza lo strappo nella lista di maggioranza

Via libera alla nuova caserma

Diversi gli argomenti tratti nel consiglio comunale di lunedì sera, con in primo piano la caserma dei Carabinieri. L’assemblea ha dato il via libera alla convenzione tra comune e ditta Rudiana, ultimo atto che dovrebbe sbloccare definitivamente la partenza dei lavori.L’accordo serve per tutelare l’impresa in caso il ministero dell’Interno in futuro decidesse di non avvalersi più della struttura, che sorgerà nei pressi dell’incrocio tra la ex Goitese e via Gnutti.Nel testo, su proposta del consigliere di minoranza Paganella, è stato puntualizzato che la caserma ospiterà la compagnia dei Carabinieri, ossia un nucleo consistente di militari a presidio della sicurezza di tutto l’Alto Mantovano. Unanime consenso, anche se Ulivo e Rifondazione si sono astenuti per rilievi tecnici, per l’approvazione della convenzione, e ringraziamenti dalla maggioranza all’opposizione per l’atteggiamento costruttivo e soprattutto al sindaco Sigurtà per l’impegno caparbio dimostrato per condurre a buon fine l’annosa vicenda. La seduta però si era aperta con uno strappo all’interno del gruppo civico di Castiglione Domani: il consigliere Mognetti, in rotta con la lista di appartenenza, ha dichiarato che, a causa dei mancati chiarimenti all’interno della formazione di maggioranza, d’ora innanzi in consiglio voterà valutando i provvedimenti di volta in volta, senza ordini di scuderia.Già sulla convenzione tra comune e Int.Dep.Cast. per il parcheggio del Castello, votata dalle civiche e da Saviola (Ds) e osteggiata dal gruppo di Paganella e da Rifondazione, Mognetti si è distinto con un’astensione solitaria. All’ordine del giorno anche un documento, letto dall’assessore Biaggi, sull’ospedale.All’unanimità è stato approvato un testo che sottolinea la preoccupazione per la mancanza di decisioni da parte della direzione generale dell’Azienda ospedaliera, e per i ventilati tagli a reparti e servizi del San Pellegrino.I consiglieri chiedono con forza il potenziamento di Ostetricia e Ginecologia e l’apertura della già varata Unità coronarica a supporto della Cardiologia.Rilievi anche sullo stato d’abbandono in cui sono lasciati gli immobili ex Opg in pieno centro storico, nonché sulla mancata realizzazione della nuova ala dell’ospedale, già finanziata, e sulla necessità di utilizzare le palazzine della Ghisiola per nuovi servizi di degenza riabilitativa.Via libera inoltre a due lottizzazioni residenziali per complessivi 4 mila metri quadrati, in via Leoncavallo e a Gozzolina. Infine è passata all’unanimità una convenzione fra i comuni di Castiglione, Solferino, Cavriana, Medole e Ponti sul Mincio per la sistemazione e la gestione degli archivi storici locali.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video