a Lazise la befana alla caccia della cuccagna

05/01/2020 in Attualità
Parole chiave: -
Di Sergio Bazerla

del Sig­nore e Befana per i più pic­ci­ni, sarà una gior­na­ta di grande fes­ta a Lazise. Oltre alla pos­si­bil­ità di vis­itare i mer­ca­ti­ni sul lun­go­la­go, alcu­ni momen­ti di sva­go e spet­ta­co­lo nelle piazzette con vari artisti di stra­da e musi­ci, ci sarà per la pri­ma vol­ta la con­quista del­la cuccagna. Una vera è
pro­pria attrazione.

Sul lun­go palo pos­to trasver­salmente, a pelo d’ac­qua, al por­to vec­chio, in zona , alle 14,30 una venti­na di intre­pi­di, sfi­dan­do il fred­do, fra cui alcune rap­p­re­sen­tan­ti del gen­til ses­so, si cimenter­an­no alla con­quista del­la fatidi­ca bandie­ri­na rossa col­lo­ca­ta alla som­mità del palo gron­dante di gras­so.  Una impre­sa già di per sè dif­fi­cile nel peri­o­do esti­vo, fig­uri­amo con le tem­per­a­ture inver­nali.
Vedremo chi sarà il migliore. Dopo Bren­zone, Bar­dolino e Peschiera con i tuffi di Capo­dan­no, Lazise non vol­e­va essere da meno. Anzi di più. Con­quistare la cuccagna, vesti­ti con le vesti del­la Befana, sfi­dan­do il fred­do, qualche malan­no, ma la gioia di por­tar­si a casa il tro­feo mes­so in palio dai Mari­nai d’I­talia.

Parole chiave: -