Avvio a Lazise delle lezioni all’Università Popolare di Istruzione e Formazione

02/10/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Riparte dopo la forza­ta chiusura del feb­braio scor­so per Covid-19 l’an­no acca­d­e­mi­co 2020–2021 del­la Uni­ver­sità Popo­lare di Istruzione e For­mazione. Il pri­mo appun­ta­men­to è in cal­en­dario per marte­di 6 otto­bre alle 20.30 alla con un ricor­do par­ti­co­lare del­la poet­es­sa Alda Meri­ni. Sarà la pro­fes­sores­sa Ser­e­na Dal Mas a trac­cia­re la figu­ra e quin­di le opere del­la poet­es­sa.

Altri dician­nove appun­ta­men­ti con la Uni­ver­sità Popo­lare, sem­pre nel­la gior­na­ta di mart­edì, però alle 17,00, a Pacen­go pres­so il Cen­tro Polifun­zionale di via Croce Papale 2.

I temi trat­tati in questo anno acca­d­e­mi­co spaziano da Calvi­no ad Otta­viano Augus­to a mar­tin Lutero, non tralas­cian­do la dan­za, Raf­fael­lo Sanzio, a Gio­van­ni Segan­ti­ni fino alla musi­ca di Anto­nio Vival­di. Anco­ra, qualche tema sul­la salute: Parkin­son ed Alzheimer, la salute a tavola.  L’e­sisten­zial­is­mo cris­tiano e la vita oltre la morte. Infine le quat­tro riv­o­luzioni indus­tri­ali e la visione di Adri­ano Olivet­ti ed il pri­mo PC del­la sto­ria.

La chiusura delle lezioni è pre­vista per il 23 mar­zo 2021 alla Dogana Vene­ta con Gia­co­mo Lau­ro Volpi, un tenore del­l’Ot­to­cen­to nel Nove­cen­to verista. Nel cor­so del­la ser­a­ta ver­ran­no pre­sen­tati brani di opere e fil­mati a tes­ti­mo­ni­an­za del mira­co­lo del­la sua voce a cura di Alessan­dro Volpi.

Il cal­en­dario di quest’an­no  e le pro­poste cul­tur­ali spaziano davvero a 360 gra­di — spie­ga il coor­di­na­tore Arturo Paroli­ni — e cre­do pos­sano incon­trare il gus­to dei nos­tri soci. Purtrop­po Covid-19 ci ha bloc­ca­to ogni azione anco­ra a fine feb­braio e abbi­amo per­so delle lezioni impor­tan­ti. Spe­ri­amo davvero di recu­per­are il tem­po per­so. Anche quest’an­no, con forte impeg­no, siamo grati all’asses­so­ra­to alla cul­tura del Comune di Lazise ed alla Asso­ci­azione Francesco Fontana per il sosteg­no e la con­di­vi­sione delle nos­tre attiv­ità cul­tur­ali. Tutte le elezioni, eccet­to aper­tu­ra e chiusura del­l’an­no acca­d­e­mi­co le ter­re­mo nel pomerig­gio di mart­edì a Pacen­go pro­prio per man­tenere una loca­tion fis­sa nel rispet­to delle dis­tanze e delle norme anti Covid — 19 a cui ormai siamo abit­uati.”

 

Parole chiave: