Folla di appassionati lungo il percorso della Mille Miglia per salutare le 450 vetture partecipanti alla 35a edizione

Parole chiave:
Di Redazione

Sostenu­to dagli sguar­di ammi­rati e dagli applausi di migli­a­ia di appas­sion­ati, assiepati lun­go la lin­ea di parten­za di Viale Venezia a Bres­cia, il cor­teo di ‘nobil­donne a quat­tro ruote’ del­la Mille Miglia è par­ti­to e si sta muoven­do ver­so Pado­va, tra­guar­do del­la tap­pa d’apertura del­la 35es­i­ma rie­vo­cazione del­la Frec­cia Rossa, e 90es­i­mo anniver­sario del­la pri­ma mit­i­ca edi­zione.

Le 450 vet­ture in gara sono ora in viag­gio. Nel­lo spazio e nel tem­po. La “cor­sa più bel­la del mon­do” (come la definì Enzo Fer­rari) non è soltan­to una bel­lis­si­ma avven­tu­ra motoris­ti­ca, ma rap­p­re­sen­ta un vero e pro­prio ‘ritorno al futuro’ nel­la cel­e­brazione di un’era auto­mo­bilis­ti­ca dal fas­ci­no ineguagli­a­bile. Questi cap­ola­vori di design e mec­ca­ni­ca, costru­iti pri­ma del 1957 (l’anno dell’ultima edi­zione di veloc­ità), daran­no vita a una ker­messe auto­mo­bilis­ti­ca sen­za parag­o­ni, lun­go cir­ca 1.700 km di strade ital­iane, che sarà resa ancor più affasci­nante da altre 150 auto­mo­bili — prodotte dopo il 1958 — parte­ci­pan­ti al “Fer­rari Trib­ute to Mille Miglia” e al “Mer­cedes-Benz Mille Miglia Chal­lenge”, ris­er­vati a vet­ture in prevalen­za mod­erne delle due Case.

Ques­ta mat­ti­na, alle 8.30 ter­mi­nate le ver­i­fiche, non si sono pre­sen­tati due equipag­gi. Sono sta­ti quin­di, sos­ti­tu­iti da equipag­gi, tra i 19 in lista. L’inchino alle sig­nore del­la veloc­ità è già inizia­to ieri, quan­do una fol­la di appas­sion­ati e curiosi, giun­ti da ogni parte del mon­do, si è rac­col­ta in piaz­za del­la Vit­to­ria ad ammi­rare da vici­no le auto­mo­bili schier­ate per il rito del­la pun­zonatu­ra. Lun­go il per­cor­so gli spet­ta­tori cer­cano anche di salutare o sem­plice­mente incro­cia­re lo sguar­do delle tante celebri­ties in cor­sa, dal numero uno del­la scud­e­ria Mer­cedes di For­mu­la 1 Toto Wolff ai cam­pi­oni del­la veloc­ità Arturo Merzario, Jean­Pierre Jari­er, Jochen Mass e Adri­an Sutil, dalle splen­dide Jodie Kidd, Cristi­na Chi­abot­to e Dilet­ta Leot­ta, all’imprenditore e star del­la cuci­na in tv Joe Bas­tianich. La colon­na si spinge ver­so le sponde del lago di Gar­da per toc­care pri­ma Desen­zano e poi Sirmione dove, in local­ità Colom­bare, va in sce­na la pri­ma delle prove cronome­trate, sul trat­to fra cor­so Mat­teot­ti e via Sal­vo D’Acquisto.

In paese la carovana per­corre la lin­gua di ter­ra che si insin­ua nelle acque lacus­tri. La carovana si dirige alla vol­ta di Moscatel­lo, dove si tiene la sec­on­da pro­va cronome­tra­ta. E di nuo­vo in passerel­la fino allo scol­li­na­men­to in ter­ri­to­rio vene­to. Dopo un bag­no di col­ori e natu­ra nel lus­sureg­giante Par­co Sig­urtà si toc­ca il delizioso bor­go di Valeg­gio sul Min­cio pri­ma di risalire ver­so Verona per la terza crono di gior­na­ta, in piaz­za Bra, sul­lo sfon­do impo­nente dell’Arena. Si las­cia la cit­tà dell’amore e si vola tra la cam­pagna veronese e vicenti­na, ai pie­di dei col­li, fino a rag­giun­gere Mon­tec­chio Mag­giore, e pri­ma di appro­dare nel­la mag­nifi­ca piaz­za dei Sig­nori di Vicen­za. Da lì le vet­ture coprono d’un fia­to la dis­tan­za che con­duce a Cit­tadel­la, Aso­lo e Castel­fran­co Vene­to fino all’ultima ‘para­ta’ nel cuore di Pado­va, nell’immaginifico ovale di Pra­to del­la Valle.

Un avvio strepi­toso – com­men­ta l’amministratore del­e­ga­to di 1000 Miglia Srl Alber­to Piantoni. La Lom­bar­dia e il Vene­to ci han­no ris­er­va­to un’accoglienza stra­or­di­nar­ia. Sen­za dub­bio anche i piloti, che arrivano da ogni parte del mon­do, si sono godu­ti ques­ta gior­na­ta inau­gu­rale. D’altra parte il richi­amo del­la cor­sa su una platea inter­nazionale in costante cresci­ta (gli iscrit­ti quest’anno proven­gono da 43 Pae­si) è la più elo­quente tes­ti­mo­ni­an­za dell’appeal sen­za tem­po del­la Mille Miglia, un brand che si iden­ti­fi­ca con l’eccellenza dal Made in Italy tra ambi­ente ed enogas­trono­mia, fash­ion e ovvi­a­mente motori”.

Domani mat­ti­na la carovana di auto d’epoca si dirigerà ver­so Roma. Infor­mazioni sul­la Mille Miglia La trentac­inques­i­ma rie­vo­cazione del­la Mille Miglia, la cor­sa su stra­da più cele­bre di ogni tem­po, si dis­pu­ta da giovedì 18 a domeni­ca 21 mag­gio 2017. Rispet­tan­do la tradizione nata nel 1927, il per­cor­so prende il via e ter­mi­na a Bres­cia, attra­ver­san­do in quat­tro tappe mez­za Italia, pri­ma e dopo il giro di boa a Roma. Con la sua capac­ità di coni­u­gare tradizione, inno­vazione, cre­ativ­ità, ele­gan­za e bellezze pae­sag­gis­tiche, la Mille Miglia rap­p­re­sen­ta un sim­bo­lo dell’eccellenza ital­iana nel mon­do.

Dal 2013, la man­i­fes­tazione è gesti­ta da 1000 Miglia srl, soci­età total­mente parte­ci­pa­ta dall’Automobile Club di Bres­cia che l’ha apposi­ta­mente cre­a­ta nel 2012. Pre­siedu­ta da Aldo Bono­mi, affi­an­ca­to dal vice pres­i­dente Fran­co Gus­sal­li Beretta, 1000 Miglia srl ha chiu­so l’ultimo bilan­cio con un fat­tura­to di 8 mil­ioni di euro e un ebit del 28%.

 

 

Parole chiave:

Commenti

commenti