Forum Sicurezza a Desenzano del Garda

Di Luigi Del Pozzo

SI sono riu­nite A Desen­zano, su invi­to del Prefet­to di Bres­cia Attilio Vis­con­ti, le mas­sime autorità delle Forze del­l’Or­dine impeg­nate nel­la Sicurez­za di quel­la che è con­sid­er­a­ta la “Cap­i­tale del Gar­da” Desen­zano. All’in­con­tro era­no pre­sen­ti oltre al sin­da­co di Desen­zano Gui­do Mal­in­ver­no, il Coman­dante Provin­ciale dei Cara­binieri Ten. Col. Oreste Gargano, il Coman­dante Provin­ciale del­la Guardia di Finan­za Col. Sal­va­tore Rus­so, il Vice Que­store Vic­ario Vin­cen­zo Mod­eo, la Coman­dante dei Vig­ili del Fuo­co di Bres­cia Natalia Restuc­cia, il Vice Coman­dante del­la Polizia locale di Desen­zano del Gar­da Gian­fran­ca Bra­vo e il Diri­gente del Com­mis­sari­a­to di Desen­zano Bruno Pagani.

Ma per­ché pro­prio Desen­zano?

L’ha spie­ga­to lo stes­so Prefet­to: “Desen­zano con i suoi 28500 abi­tan­ti è il pri­mo cen­tro del lago di Gar­da e del­la provin­cia di Bres­cia dopo il capolu­o­go. È tra i pri­mi anche per super­fi­cie con 44 kmq.

La realtà socio-eco­nom­i­ca di Desen­zano, quan­to a infra­strut­ture, popo­lazione e red­di­to, è la pri­ma del­la provin­cia dopo il capolu­o­go. il tas­so di cresci­ta del pat­ri­moni edilizio  è di cir­ca una vol­ta e mez­zo quel­lo medio provin­ciale.

La lin­ea fer­roviaria Venezia — ha pros­e­gui­to il Prefet­to Vis­con­ti -, il servizio di cor­riere con Vene­to e Trenti­no, le linee nav­igazione lacus­tre, i casel­li autostradali del­la A4 “Serenis­si­ma” e la vic­i­nan­za agli aero­por­ti di Mon­tichiari e Verona la ren­dono un nodo viario di pri­maria impor­tan­za. La rete di piste cicla­bili e tre linee di trasporto urbano, assieme a numerosi parcheg­gi di scam­bio, assi­cu­ra­no una effi­ciente e sicu­ra mobil­ità. Vera crit­ic­ità i fur­ti, sopratut­to nelle autovet­ture, favoriti anche dal fat­to che molti las­ciano le porte aperte.

Nel­la cit­tà di Desen­zano del Gar­da — pros­egue anco­ra il Prefet­to Attilio Vis­con­ti — non ci sono aree dove si reg­is­tra­no fenomeni anti­so­ciali che assumono una grav­ità tale da pro­durre allarme sociale. Da seg­nalare alcu­ni pun­ti di mag­gior ril­e­van­za per le Forze del­l’Or­dine: Stazione Fer­roviaria, Spi­ag­gia d’oro eLun­go­la­go Cesare Bat­tisti quest’ul­ti­mo sopratut­to in occa­sione del mer­ca­to set­ti­manale del ven­erdì che vede la pre­sen­za di ben 259 banchi, sen­za dimen­ti­care la pre­sen­za, sul ter­ri­to­rio, di lavo­ra­tori irre­go­lari in par­ti­co­lar modo nei peri­o­di di mas­si­ma affluen­za”

Infine, ha ricorda­to anco­ra il prefet­to “si potrebbe ipo­tiz­zare la creazione di un “pro­to­col­lo d’in­te­sa per la sicurez­za”, con capofi­la Desen­zano del Gar­da, con tut­ti i comu­ni del­la riv­iera”.

E lunedì prossi­mo nuo­vo incon­tro con gli ammin­is­tra­tori riv­ieraschi a Moni­ga del Gar­da.

Commenti

commenti