Garda Uno: consegnati due veicoli elettrici a Salò e Desenzano

28/04/2016 in Attualità
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Sperimentare sul posto e a diretto contatto la positiva esperienza di muoversi su un’auto elettrica. E’ l’obiettivo che si è posto Garda Uno SpA nel concedere, in comodato, due auto elettriche di sua proprietà ai comuni di Desenzano e Salò. Oggi pomeriggio, dinanzi alla sede della multiutility a Padenghe sul Garda, è avvenuta la consegna ufficiale delle due auto (mod. Nissan, costo circa 20 mila euro + Iva ciascuna) al sindaco di Salò, Giampiero Cipani (accompagnato dal’assessore all’ambiente, Federico Bana) e all’assessore all’Ecologia ed Ambiente di Desenzano, Maurizio Maffi. Un passaggio significativo dell’Urban Green Mobility, l’ambizioso programma lanciato da Garda Uno lo scorso anno con la realizzazione di 37 postazioni di ricarica per veicoli elettrici in numerose località del litorale gardesano e della pianura bresciana. Ricariche, val la pena ricordarlo, che utilizzano energia prodotta da fonti rinnovabili, anche queste realizzate da anni dalla stessa società presieduta da Mario Bocchio. Il quale tiene a sottolineare come “la mobilità sostenibile è la conclusione di un percorso nato nel 2006, dunque dieci anni fa, quando l’azienda realizzò i primi impianti fotovoltaici a servizio dei fabbisogni energetici delle strutture pubbliche, e dopo alcuni anni di funzionamento, è stato completato con la valorizzazione dell’esubero di produzione destinandolo appunto alla ricarica di veicoli elettrici: una mobilità al 00% Green” conclude Mario Bocchio.

Questo percorso, tenuto a battesimo oggi a Padenghe, permetterà alle due più importanti città del lago di Garda di sperimentare direttamente la positiva esperienza di muoversi sul territorio in assoluto rispetto dell’ambiente, senza emissioni gassose, rumore e, soprattutto, impiegando energia dalle fonti rinnovabili.

Nel corso della breve cerimonia, alla quale ha partecipato anche il segretario generale della Comunità del Garda, Pierlucio Ceresa (“Il futuro della sostenibilità sul Garda è oggi qui, e auspichiamo che arrivi presto”, ha detto), il primo cittadino di Salò, Cipani, ha sottolineato come “l’adesione a tale progetto è stata accolta con entusiasmo per dimostrare che la tutela dell’ambiente è sempre nell’attenzione del comune di Salò”. Anche l’assessore Maffi, di Desenzano, ha voluto sottolineare “la bontà del progetto di Garda Uno, che tuttavia vede la città gardesana già all’avanguardia nel programma di sostenibilità del territorio attraverso svariate iniziative che vede oggi aggiungersi un ulteriore tassello”.

 

 

Commenti

commenti