Gienne Settembre 2017

Mi ver­gog­no, ma fac­cio pub­bli­ca ammen­da: nato sulle sponde garde­sane non ave­vo mai fat­to un giro com­ple­to del a bor­do di un bat­tel­lo del­la . Ma come si suol dire “non è mai trop­po tar­di!” e anch’io con moglie ed alcu­ni ami­ci, abbi­amo com­pi­u­to questo viag­gio che, cer­ta­mente, a breve, rifarò.
Par­ti­ti alle 9.45 dall’imbarcadero di Desen­zano, vici­no alla banchi­na del lun­go­la­go che sta ceden­do, abbi­amo toc­ca­to nav­i­gan­do i prin­ci­pali por­ti del­la spon­da bres­ciana del Gar­da, da Sirmione a Limone, con devi­azione Mal­ce­sine, per arrivare a Riva del Gar­da per una breve pausa ris­tora­to­ria. Poi anco­ra ver­so Desen­zano con attrac­chi in numerose local­ità del­la spon­da vene­ta e, alla fine del viag­gio, anco­ra bres­ciana. Non una escur­sione orga­niz­za­ta, ma inseri­ta nel nor­male “orario esti­vo” del­la Nav­i­gar­da. Un’esperienza che con­siglio a tut­ti: un’intera gior­na­ta sulle acque del Gar­da, comoda­mente sedu­ti per 30 euro, con scon­ti per res­i­den­ti e over 65enni.
“Vedi il lago dal lago” recita­va un vec­chio det­to e una trasmis­sione tele­vi­si­va con­dot­ta dall’amico Tul­lio Fer­ro. Io, garde­sano doc, il giro del lago via ter­ra l’ho fat­to centi­na­ia di volte; ora gra­zie all’utilizzo del drone riesco ad avere immag­i­ni dall’alto vera­mente moz­zafi­a­to, ma qui pos­so solo con­sigliare di vedere la nos­tra rubri­ca tele­vi­si­va in onda ogni ven­erdì sera su RTB CDT 72.
Da uno dei cir­ca 20 mezzi che Nav­i­gar­da mette in acqua ogni giorno, invece, è pos­si­bilis­si­mo vedere, ammi­rare e sognare angoli sug­ges­tivi e irripetibili.
Cre­de­te­mi, non è ques­ta come si suol dire una “mar­che­t­ta” pub­blic­i­taria, Nav­i­gar­da sicu­ra­mente non deve i suoi oltre due mil­ioni di passeg­geri alle mie esor­tazioni, ma un invi­to da garde­sano con il Gar­da nel cuore ad effet­tuare almeno una vol­ta ques­ta espe­rien­za. Non ve ne pen­tirete e cer­ta­mente mi ringrazierete.
Vi riem­pirete cuore, ani­ma e spir­i­to di una grande ener­gia, accom­pa­g­na­ta da momen­ti di vero relax e sug­ges­tioni che solo il lago di Gar­da può offrire.
Buona !

Gien­ne-Set­tem­bre-2017


Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram